Scuola

Scuola, arrivano tre giorni di sciopero e manifestazioni

Foto archivio
Le associazioni scendono in piazza ad inizio anno scolastico per denunciare le situazioni lavorative scolastiche.

A pochi giorni dall’avvio del nuovo anno scolastico alcune associazioni sindacaliste si sono riunite per convocare i primi scioperi. Tra queste realtà ci sono Usb p-i scuola, Unicobas scuola e università e Cub scuola università e ricerca tra i promotori della protesta.  Sono stati già annunciati tre giorni di sciopero per questo mese. Le date sono 24,25 e 26. I temi caldi su cui i sindacati si stanno battendo sono classi sovraffollate che non permettono a tutti gli studenti di seguire le lezioni in presenza, strutture non idonee e fatiscenti e i precari del comparto scuola.

Proprio il 26 settembre si scenderà nella maggior parte delle piazza italiane, come spiegano i sindacati, “per riaffermare il ruolo centrale e prioritario della scuola e della conoscenza come condizione di crescita del Paese e per denunciare ritardi e incertezze che accompagnano l’avvio dell’anno scolastico, rischiando di comprometterne la riapertura in presenza e in sicurezza, obiettivo principale dell’azione sindacale condotta nella prolungata fase di emergenza“. A Roma è prevista la manifestazione più grande, che vedrà partecipare Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola Rua, Snals Confsal e Gilda Unams.

Tags