Attualità

Crescita dei contagi preoccupa: Ryanair annuncia taglio del 20% dei voli

sciopero aerei
L'aumento dei contagi e la riduzione di biglietti acquistati ha spinto le compagnie aeree a prendere decisioni drastiche. Ryanair, per esempio, ha scelto di ridurre drasticamente il numero di rotte: ecco quali verranno cancellate.

Negli scorsi mesi l’emergenza sanitaria ha messo a dura prova il settore aeroportuale: la crescita dei contagi ha comportato una netta riduzione di prenotazioni ed il conseguente svuotamento degli aeroporti. Il lavoro delle compagnie aeree, ripreso nella maggior parte dei casi a giugno, è ora nuovamente ostacolato da una nuova crescita di positivi in tutta Europa.

Di fronte ai più negativi bollettini ed ai meno affollati voli verificatisi negli ultimi 10 giorni, la compagnia irlandese Ryanair ha annunciato il taglio del 20% della capacità di volo a settembre e ottobre. Di fatto, non sarà più possibile usufruire del 20% dei voli originari.

La notizia, diffusa attraverso una nota della stessa Ryanair, indica anche quelli rotte verranno accantonate: in particolare, infatti, si indica la  chiusura di quelle che coinvolgono Spagna, Francia e Svezia, Paesi che attualmente presentano una situazione maggiormente critica.

Si tratterebbe di una scelta difficile ma necessaria: troppe poche le prenotazioni a causa delle restrizioni per la ripresa del covid-19 in un certo numero di paesi dell’Ue.

Rimani aggiornato

Università di Catania