Università di Catania

Classifica ARWU 2020: l’Università di Catania tra le migliori del Sud Italia

palazzo centrale catania
Classifica ARWU 2020: l'Università di Catania compie un considerevole salto in avanti, guadagnando 200 posizioni in un anno e attestandosi tra le prime del Sud Italia.

Le classifiche universitarie sono uno strumento sempre più utilizzato negli ultimi anni, sia da parte degli studenti, che al momento della scelta fanno affidamento sulle varie classifiche (tra le più famose, la classifica CENSIS), sia nel mondo della ricerca scientifica. Tra i parametri più utilizzati per valutare il posizionamento di un ateneo rispetto agli altri, si trova infatti la qualità della ricerca prodotta dalle università, valutate tramite diversi fattori. Proprio da qui viene il salto fatto da Unict negli ultimi anni, con miglioramenti riconosciuti anche all’estero. L’Università degli Studi di Catania, infatti, ha scalato, rispetto allo scorso anno, 200 posizioni a livello mondiale e 14 a livello nazionale all’interno della classica ARWU 2020, la classifica accademica delle università mondiali.

Classifica ARWU 2020

La Academic Ranking of World Universities o ARWU è una classifica stilata dall’Università Jiao Tong di Shanghai per valutare i principali istituti educativi nel mondo, comprendente tutti e quattro i continenti: Asia, America, Europa e Oceania. La classifica risulta essere una tra le più note al mondo con un metodo di valutazione obiettivo e verificabile da tutti sul sito internet dell’ente.

Il metodo utilizzato tiene conto di sei parametri per la valutazione degli atenei presi in considerazione:

  • Numero di premi Nobel e medaglie Fields ottenuti dagli alunni (10 percento);
  • Numero di premi Nobel e medaglie Fields ottenuti dal corpo docenti (20 percento);
  • Numero di Highly Cited Researcher presenti nel corpo accademico (20 percento);
  • Numero di articoli pubblicati in riviste prestigiose come Nature e Science (20 percento);
  • Uso degli indici Science Citation Index e Social Sciences Citation Index (20 percento);
  • Rendimento procapite dell’istituzione comparato sulla base degli indicatori procedenti (10 percento).

La posizione di Unict

Le università italiane si posizionano già nelle top 1000, con la prima in lista, l’Università Sapienza di Roma, seguita dall’Università di Milano e dall’Università di Pisa. L’Università degli Studi di Catania risulta essere il miglior ateneo del Sud insieme a Bari e al di sotto dell’Università di Napoli Federico II e dell’Università di Milano-Bicocca. Unict risulta avere pari punteggio rispetto alla Scuola Normale Superiore di Pisa.

L’ateneo catanese si trova alla quattordicesima posizione a livello nazionale, superando università tradizionalmente riconosciute come Perugia e Trento, spesso ai primi posti nelle classifiche CENSIS. Un ottimo risultato rispetto al 2019, quando si trovava tra le posizioni 601-700 a livello mondiale e tra la 25esima e 31esima posizione a livello nazionale, come si evince dallo screen pubblicato dal professore Unict Andrea Rapisarda.

Foto del professore Andrea Rapisarda.

Università di Catania