In Copertina Università di Catania

Classifica Censis 2020: Unict migliora ma non sale di posizione

Università di Catania
Classifica Censis 2020: pubblicata la classifica annuale degli atenei italiani: l'Università di Catania aumenta il punteggio rispetto al 2019, ma il risultato non cambia.

Rinnovato anche quest’anno l’appuntamento online con le classifiche degli Atenei italiani elaborate da Censis, utile supporto per l’orientamento delle nuove matricole che si apprestano a intraprendere la carriera universitaria.

Questa articolata analisi del sistema universitario si basa su diverse categorie soggette a valutazione, quali i servizi erogati, le borse di studio e in generale gli interventi a favore degli studenti, le strutture disponibili, comunicazione e servizi digitali, livello di internazionalizzazione e livello di occupazione dei laureati delle università statali. Inoltre, viene preso in considerazione anche l’indice di gradimento dei servizi di coloro che hanno già frequentato l’ambiente universitario.

In cima alla classifica dei mega atenei statali (atenei con oltre 40.000 iscritti) troviamo l’Università di Bologna con un punteggio di 91.5, subito seguita – come l’anno precedente – dall’Università di Padova con un punteggio totale di 88.5;  al terzo posto l’Università di Firenze con 86.2 e al quarto La Sapienza di Roma con un punteggio pari a 85.7.

Per l’Università degli studi di Catania occorre scorrere lungo la classifica, visto che si trova in penultima posizione, al nono posto, con un punteggio di 75.5 (in crescita lieve ma non molto significativa rispetto al 2019, in cui registrava un punteggio pari a 74.7) e seguita solo dalla Federico II di Napoli con 72.7 centesimi.

Classifica Censis Unict

I dati relativi all’ateneo catanese rivelano da una parte un grande indice di efficienza per la strategia di comunicazione e i servizi digitali (punteggio: 91 centesimi) e per le strutture (punteggio: 83) – entrambi settori in netto miglioramento rispetto al 2019 -, dall’altra un riscontro piuttosto basso per borse di studio e soluzioni favorevoli agli studenti (punteggio: 66) e anche per il livello di internazionalizzazione dell’Università di Catania (punteggio: 69). Preoccupante, inoltre, che il tasso di occupazione sia diminuito rispetto al 2019, passando da un punteggio di 77 a uno di 73 centesimi, dati che dimostrano – ancora una volta – l’alto tasso di disoccupazione vigente in Sud Italia e le difficoltà riscontrate dai neolaureati nell’inserirsi all’interno del mondo del lavoro.

Classifica Censis Unict

Leggi anche: Migliori università del mondo secondo CWUR: Unict prima in Sicilia