Attualità

Coronavirus, in Italia quasi 1,5 milioni di persone hanno contratto il virus

Due infermieri eseguono il tampone per il coronavirus
Coronavirus in Italia: quante persone hanno contratto il SARS-Cov-2 dall'inizio della pandemia? Secondo i dati raccolti con l'indagine di sieroprevalenza, la cifra è pari al 2,5% dei cittadini italiani.

Il 2,5% della popolazione italiana ha contratto il Coronavirus. Sono i primi dati dell’indagine sierologica svolta dalla Croce Rossa Italiana in collaborazione col Ministero della Salute negli ultimi mesi. Il totale complessivo, quindi, è di 1 milione e 482 mila persone che hanno contratto il virus: sei volte tanti quelli rilevati nel corso della pandemia. Lo ha comunicato il Ministero stesso nel corso di una conferenza stampa cominciata intorno alle 17 di questo pomeriggio, lunedì 3 agosto 2020.

C’è una forte differenza territoriale nei dati rilevati da Ministero della Salute e Istat, simile a quella già evidenziata per la mortalità e per i casi complessivi di Covid. La stragrande maggioranza, infatti, sarebbe in Lombardia, dove ha contratto il virus il 7,5% della popolazione. In Sicilia, invece, secondo i grafici, solo lo 0,3% ha contratto il virus. Il numero più basso d’Italia, identico a quello della Sardegna. In generale, inoltre, tutte le Regioni del Sud hanno percentuali inferiori all’1%.

I risultati della campagna dei test sierologici sono però provvisori e sono relativi a 64.660 persone che hanno effettuato il prelievo e il cui esito è pervenuto entro il 27 luglio. La conduzione della campagna in condizioni emergenziali non ha permesso di raggiungere completamente la numerosità originariamente programmata del campione, e pari a 150mila soggetti. Tuttavia, le tecniche adottate hanno permesso la produzione di stime coerenti, sia con i dati di contagio e mortalità sia con risultati di indagini condotte a livello locale in alcune realtà del paese.

I dati, quindi, affermano che il territorio è la chiave fondamentale di lettura dei dati del contagio. In ogni caso, i contagiati sono solo una piccola parte del totale, anche se la Lombardia, col suo 7,5%, assorbe il 51% dei cittadini che hanno sviluppato gli anticorpi. Con dati delle province, però, molto diversi in termini di sieroprevalenza. Di seguito si pubblica il grafico con i risultati dell’indagine di sieroprevalenza in tutte le regioni italiane.

coronavirus in Italia: le persone che hanno contratto il covid