Tecnologia e Social

WhatsApp, Messenger e Instagram uniti in una chat? Ecco cosa cambia

whatsapp facebook instagram uniti
Facebook, WhatsApp e Instagram saranno sempre più collegati l'uno con l'altro: si pensa ad una chat comune tra i tre social per accomunare le esperienze degli utenti.

I tre social network più usati in questi anni, ovvero Facebook, WhatsApp e Instagram, si avviano ad essere sempre più collegati tra loro. Non è un caso, se si considera che Mark Zuckerberg, ideatore e proprietario di Facebook, ha acquistato nel corso degli anni anche gli altri due social network, creando ben poca concorrenza nel mercato social. Tuttavia, la novità promette di rivoluzionare il mondo dei social e, di riflesso, quello dei milioni di utenti che li popolano.

Se, in effetti, Facebook è in ribasso rispetto agli altri due e risente molto della concorrenza di Tik Tok, la soluzione ideata da Zuckerberg per far tornare in auge il social da cui è partito sarebbe fargli assumere delle funzioni degli altri più di tendenza. Infatti, di recente Facebook ha aggiunto la funzionalità “Stanze”, che consente di effettuare delle videochiamate di gruppo. Tuttavia, non è questa la sola novità. È stata segnalata su Twitter una nuova opzione tra le impostazioni personali di Instagram, ovvero la voce “Ottieni Messenger su Instagram”. Ciò lascia credere che si potrebbe verificare la possibilità di collegare le due chat, quelle di Facebook e di Instagram, in modo da condividere gli stessi materiali, ovvero messaggi, sticker e reaction e riprodurre, perciò, la stessa esperienza di chat.

Anche WhatsApp ha inserito altre opzioni che fanno notare un tentativo di integrazione tra le chat. Infatti, già da qualche settimana, fra i comandi relativi agli allegati, è possibile saltare su Messenger e avviare una Stanza per chattare fino a 50 utenti. Sembra che questa sia una strategia di Facebook, che approntando sistemi per consentire di chiacchierare anche fra la chat più usata del mondo e la piattaforma madre. Si pensa ad un database condiviso che dovrà orchestrare e allineare le funzionalità di WhatsApp (se un contatto è bloccato, se una conversazione è stata archiviata, se le notifiche push sono attive e così via) su Messenger.

Dunque, la promessa di Zuckerberg, al momento dell’acquisto di WhastApp e Instagram, che consisteva nel tenere separate le esperienze dei differenti social, sembra essersi infranta. Presto sarà possibile passare da un social all’altro tramite facili gesti e ciò verrebbe meno anche ai propositi che, sempre l’ideatore di Facebook, aveva pronunciato: rendere i social sempre meno una “piazza” in cui esporre contenuti e sempre più dei canali di conversazione privata.