Scuola

Concorso scuola per l’abilitazione: info su domanda e prova

concorso
Concorso scuola straordinario per l'abilitazione: il Miur risponde ad alcune domande. Tutte le info sulla prova e sulle modalità di presentazione della domanda.

Concorso scuola 2020: c’è tempo fino al 3 luglio 2020 per presentare la domanda per accedere ai percorsi di abilitazione all’insegnamento relativi alle classi di concorso della scuola secondaria di I e di II grado.

Come presentare la domanda

La domanda di partecipazione al concorso scuola straordinario abilitazione deve essere presentata esclusivamente online. L’invio avviene tramite l’applicazione Piattaforma Concorsi e Procedure selettive, alla quale l’aspirante docente accede con le credenziali SPID o con un’utenza valida (abilitata a istanze online) per accedere all’area riservata del Ministero.
 
Sarà possibile presentare la domanda per una sola classe di concorso per la quale posseggono i requisiti di accesso.

La prova

La prova relativa al concorso scuola straordinario abilitazione prevede 60 domande a risposta multipla a cui il candidato deve rispondere in 60 minuti. Le domande sono suddivise nel seguente modo:
  • competenze disciplinari relative alla classe di concorso: 40 quesiti
  • competenze didattico/metodologiche: 20 quesiti.

Si ricorda che, per le classi di concorso di lingua straniera, la prova scritta si svolge interamente nella lingua della classe di concorso. Coloro che otterranno un punteggio minimo di 42 punti su un totale di 60 potranno conseguire l’abilitazione.

Le FAQ del Ministero

Sul sito del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca sono apparse alcune FAQ sul concorso scuola. Queste possono essere utili ai candidati nel caso di dubbi in merito allo svolgimento del concorso scuola straordinario. Tra le domande più frequenti, c’è sicuramente quella che riguarda la partecipazione per più regione. Ecco la risposta:

“Ogni decreto dipartimentale prevede la presentazione della domanda di partecipazione per una o più procedure concorsuali e una sola regione destinataria dell’inoltro telematico della domanda. Il vincolo dell’unica regione rileva, quindi, solo in riferimento a distinte procedure di uno stesso decreto e, pertanto, in caso di presentazione della domanda per procedure previste da decreti dipartimentali distinti, le domande possono essere presentate in regioni diverse.

Ad esempio, qualora un candidato intenda presentare la propria domanda sia per la procedura straordinaria, per titoli ed esami, finalizzata all’immissione in ruolo di personale docente della scuola secondaria di primo e secondo grado su posto comune e di sostegno perché in possesso dei requisiti previsti dal relativo decreto dipartimentale, sia per la procedura straordinaria, per esami, finalizzata all’accesso ai percorsi di abilitazione all’insegnamento nella scuola secondaria di primo e secondo grado su posto comune, in virtù del possesso dei requisiti di ammissione previsti dal decreto n. 497/20, questi potrà presentare domanda di partecipazione in una regione per la prima istanza e in una diversa regione per l’altra”.


Consulta altre FAQ del Ministero