Catania

Catania, disegnava simboli fallici su auto e in Cattedrale: denunciato [VIDEO]

Uno slovacco senza fissa dimora è stato denunciato dai Carabinieri per aver danneggiato ripetutamente con simboli fallici auto nel centro storico e persino il Duomo di Catania.

Ennesimo caso di cronaca Catania: un quarantenne slovacco senza fissa dimora è stato denunciato dai Carabinieri della Stazione di piazza Dante per aver danneggiato ripetutamente autovetture e chiese, incluso il Duomo di Catania. L’uomo, Erik Horac, di anni 45, è stato denunciato per il reato di danneggiamento. Diverse le denunce pervenute al suo indirizzo, tra le quali quella del parroco della Cattedrale di Catania.

Horac agiva prevalentemente nel centro storico, dove era solito danneggiare i parabrezza delle auto in sosta incidendo simboli fallici. Inoltre, i militari hanno acquisito le immagini dei sistemi di video sorveglianza delle zone oggetto dei danneggiamenti, riuscendo così a individuare il soggetto grazie a un fotogramma del video in cui si distingueva bene il viso.

Lo slovacco è stato colto letteralmente in flagrante grazie alla metodologia seguita dai Carabinieri. L’esecuzione degli atti vandalici nell’arco notturno, nonché l’utilizzo di una metodologia d’indagine tradizionale, una sorta di porta a porta che ha registrato la piena collaborazione dei cittadini residenti nelle zone del centro storico, ha permesso ai carabinieri di individuarlo e fermarlo in piena notte. Horac è stato “beccato” mentre si preparava all’ennesimo “tour”, come dimostrato dal rinvenimento e sequestro di un frammento di pietra lavica, nascosto all’interno dello zaino che portava in spalla, utilizzato dall’uomo per compiere le sue incisioni.

Rimani aggiornato

Università di Catania