Attualità

Reddito energetico: cos’è il nuovo bonus per le bollette

reddito energetico cos'è
Il Reddito energetico avrà lo scopo di consentire l'istallazione di pannelli fotovoltaici, finalizzati all'abbattimento dei costi dell'energia. Ecco cos'è.

Il Reddito energetico è allo studio del Governo con lo scopo di venire incontro alle famiglie con redditi bassi, così che si possa risparmiare qualche euro in bolletta. Non ci sono ancora dettagli su questa nuova misura, ma nelle prossime settimane dovranno essere chiariti i requisiti e le modalità per richiederlo. Tra i diversi bonus già promossi per sostenere economicamente i cittadini, eccone un’altra. Scopriamo, quindi, cos’è il nuovo bonus per l’energia elettrica e cosa sappiamo finora.

Come funziona

Il Reddito energetico, allo studio dal Governo proprio in questi giorni, ha come scopo quello di incrementare l’istallazione di pannelli fotovoltaici, utili per l’abbattimento dei costi della bolletta della luce e per produrre energia pulita. Grazie a questo bonus, le famiglie con redditi più bassi potranno procedere all’istallazione dei pannelli praticamente a costo zero.

Catturando l’energia solare, infatti. i pannelli fotovoltaici permettono di abbattere i costi di consumo di elettricità, andando ad alimentare parte degli elettrodomestici e della linea elettrica in casa. Stando alle stime già preventivate, si potranno ottenere risparmi in bolletta fino a 15o euro all’anno circa.

Nelle prossime settimane, dovrebbero essere già varati dei provvedimenti attuativi, attraverso i quali si potranno conoscere meglio tempi, beneficiari, modalità e requisiti.

Già avviate alcune sperimentazioni

Una primissima sperimentazione relativa al bonus è già stata avviata in Sardegna, nello specifico a Porto Torres, dove l’iniziativa avrebbe avuto successo. Qui, infatti, sarebbe stato istituito un fondo rotativo per l’installazione gratuita di pannelli fotovoltaici a favore delle fasce meno abbienti. I risultati sono stati più che positivi, e si ritiene che l’iniziativa potrebbe avere successo su tutto il territorio nazionale. Coniugherebbe infatti il risparmio economico con il rispetto per l’ambiente.


Leggi anche: Contributi a fondo perduto: cosa sono e chi può richiederli

Leggi anche: Reddito di emergenza, partite le domande: come fare richiesta

Università di Catania