Altro

Le Frecce Tricolori arrivano in Sicilia: calendario e programma del Giro d’Italia

frecce tricolori milano
Le Frecce Tricolori sorvoleranno anche la Trinacria in occasione del Giro d'Italia: tappe speciali a Codogno e Loreto, prima della grande Festa della Repubblica del 2 giugno a Roma.

La pattuglia acrobatica nazionale delle Frecce Tricolori sta, in questi giorni, sorvolando le principali città italiane in occasione del Giro d’Italia che si concluderà il 2 giugno, con la tappa sopra il cielo di Roma per la festa nazionale.

Un percorso che toccherà tutti i capoluoghi di regione dello Stivale, secondo un fitto calendario, che ha visto già sorvolare i biposto dell’Aeronautica Militare sopra i cieli di Milano, Genova e Firenze tra tutte, dopo esser partiti dalla propria base di Udine.

Due le tappe speciali come spiegato dal Ministero della Difesa: “Tra le città che saranno sorvolate Codogno, prima zona rossa dell’emergenza sanitaria che ha colpito il Paese e Loreto, dove ha sede l’omonimo santuario della Madonna protettrice dell’Arma Azzurra. Il 2020 è, infatti l’anno giubilare proclamato da Papa Francesco nel centenario della proclamazione della Beata Vergine di Loreto, patrona degli aeronauti“.

Il programma dei sorvoli delle Frecce Tricolori prevede il seguente calendario:

  • 25 maggio: Trento, Codogno, Milano, Torino e Aosta;
  • 26 maggio: Genova, Firenze, Perugia e L’Aquila;
  • 27 maggio: Cagliari e Palermo (tra le 14.30 e le 15.30);
  • 28 maggio: Catanzaro, Bari, Potenza, Napoli e Campobasso;
  • 29 maggio: Loreto, Ancona, Bologna, Venezia e Trieste;
  • 2 giugno: Roma.

I velivoli dell’aeronautica sorvoleranno dunque il 27 maggio sopra il cielo della Sicilia, con Palermo che potrà godere dello spettacolo del tricolore sopra la propria città: “La nostra bandiera è simbolo di unità: le Frecce Tricolori la disegneranno ogni giorno nel cielo italiano, sorvolando tutte le regioni. Sarà un grande abbraccio agli italiani che si chiuderà a Roma il 2 giugno in occasione della Festa della Repubblica”, il commento del ministro della difesa Lorenzo Guerini.

Rimani aggiornato

Università di Catania