Scuola

Scuola, Conte: “Procedure semplificate per ristrutturazioni”

Concorso straordinario scuola
Il presidente del consiglio Conte, durante l'incontro con i sindacati, ha annunciato protocolli semplificati per la ristrutturazione degli edifici scolastici.

Per ripartire in sicurezza nel mese di settembre, sarà necessario elaborare dei piani specifici finalizzati al mantenimento delle misure di distanziamento sociale. Il presidente del consiglio Conte, intanto, in una riunione con le parti sociali, ha annunciato protocolli semplificati per la ristrutturazione degli edifici scolastici.

Stando alle ultime indiscrezioni, il governo starebbe preparando un nuovo DPCM che stanzierebbe risorse pari 55 miliardi di euro. All’interno di questo decreto troveremo delle procedure semplificate e minore burocrazia in ottica di migliorare gli edifici scolastici e ottenere una gestione più efficace degli spazi e delle aule. “Questo è il momento per farlo, per avere aule ristrutturate e più sicure per i nostri ragazzi”, afferma il presidente del Consiglio. Inoltre, l’esecutivo sta lavorando con il comitato tecnico scientifico a dei protocolli di sicurezza per i bambini e analizzando le singole richieste sulla base delle differenze territoriali.

In merito alla digitalizzazione delle scuole, il governo ha annunciato un piano volto a garantire una connessione a banda ultralarga per i plessi scolastici che ne sono sprovvisti. Si tratta del cosiddetto Piano scuola, approvato, in data odierna, che mette disposizione 400 milioni al fine di assicurare un collegamento ad internet veloce ed affidabile. La viceministra all’Istruzione Anna Ascani, in merito a come affrontare questa situazione, afferma: Questa emergenza ha dimostrato che è necessario che le scuole dispongano di tutti gli strumenti per portare avanti metodologie didattiche innovative. Non solo in questa fase di didattica a distanza, ma anche in condizioni normali, per fornire sempre maggiori competenze agli studenti”. 

Oltre a queste misure, sono in arrivo due voucher voucher destinati alle famiglie per acquistare PC, tablet e ottenere una connessione veloce. Il primo contributo avrà un importo nominale che potrà raggiungere i 500 euro, mentre il secondo arriva fino a 200 euro ed è rivolto alle famiglie che vogliono velocizzare la propria connessione internet. Per ricevere i contributi, però, sarà necessario attestare una situazione economica equivalente (ISEE) sotto i 20 mila euro.