Scuola

Scuola a settembre: ipotesi banchi singoli e lezioni a gruppi

news scuola
Mancano quattro mesi dal rientro in classe degli studenti italiani: si valutano ipotesi di distanziamento sociale al fine di garantire sicurezza per alunni e docenti.

Il rientro a scuola previsto a settembre mette sul tavolo del governo programmi circa l’organizzazione e la messa in sicurezza delle classi. Probabilmente si entrerà a scuola solamente se muniti di mascherina e ogni studente seduto da solo al proprio banco, opportunamente distanziato dagli altri. Si accederà alla scuola rigorosamente dopo aver disinfettato le mani con un igienizzante messo a disposizione dall’istituto.

Ma si provvederà, forse, anche alla creazione di doppi turni con gruppi di studenti al fine di mantenere il più possibile il distanziamento sociale. Creando gruppi di massimo 15 ragazzi si provvederà ad alternare le classi da settimana a settimana, procedendo però in modo tale che nessuno resti escluso dalla lezione. Infatti il docente, che siederà in cattedra rigorosamente a distanza di sicurezza, potrà avere in dotazione una webcam per andare in diretta streaming con il resto della classe rimasta a casa.

Tutto ciò però non sarà semplice da organizzare, considerando che mancano solo 4 mesi all’inizio del nuovo anno scolastico. Questi mesi saranno preziosi per valutare anche la copertura informatica degli studenti. Sono infatti emerse non poche difficoltà nel reperimento di dispositivi per gli alunni che non ne erano forniti. Una soluzione potrebbe essere dotare questi studenti delle scuole degli strumenti in possesso dell’istituto tramite “comodato d’uso”.

Bisogna infine considerare che le regole di distanziamento sociale saranno attuate già dal prossimo esame di maturità previsto a partire dal 17 giugno, con una sola prova orale, sebbene i contenuti non siano ancora del tutto definiti. È previsto un colloquio privato con la sola commissione interna (più un membro esterno che sarà il presidente).