Catania

Volontari donano cibo in piazza Spedini: la fila crea assembramenti [VIDEO]

Bianco attacca la sicurezza e lo scarso rispetto per le norme, mentre migliaia di persone sono in fila per il cibo distribuito dai volontari.

Fila interminabile in piazza Spedini, dove sono giunti beni alimentari di prima necessità dal Maas, distribuiti da volontari dei Mercatini itineranti e della parrocchia di San Gaetano alle Grotte. Così ieri – secondo una prima stima – all’incirca 2.000 persone hanno usufruito delle donazioni per poter far fronte all’emergenza Coronavirus.

Il lockdown del Paese, lo stop di buona parte delle attività produttive non necessarie ha messo a serio rischio la stabilità economica di molte famiglie meno agiate. A Catania, in piazza Spedini, ha preso via così questa iniziativa di beneficenza, grazie alle derrate alimentari donate dal Maas e distribuite dai volontari. Donazioni senza scopo di lucro e che si uniscono alle misure governative (le quali, potrebbero non bastare).

Tuttavia, se da una parte il gesto è di estrema delicatezza e solidarietà in un momento così difficile per i meno abbienti, pare che le norme di sicurezza non siano state rispettate. A denunciarlo è l’ex sindaco del capoluogo etneo, Enzo Bianco che su Facebook commenta il video della fila: “Le immagini che abbiamo visto in foto e video sul web sono impressionanti. Centinaia di persone in fila senza alcun rispetto delle distanze“.

Decine di uomini delle Forze dell’Ordine impegnate in servizio di ordine pubblico. Poteva e doveva organizzarsi meglio questo servizio di assistenza. Così il pericolo di contagi cresce a dismisura. E il traguardo della fine della maratona a 195 metri si allontana… Più attenzione e più rigore! Non bisogna allentare le restrizioni in questo momento con lo scopo di ottenere consensi facili, anche cedendo alla voglia di fare esibizionismo elettorale” conclude Bianco.

Ecco cosa succede in Via Fava per la distribuzione di pacchi viveri e io a casa come un cornuto chi ha organizzato questo merita seri provvedimenti e che nessuno osi fermarmi se esco senza permesso scritto

Publiée par Alessio Drago sur Jeudi 9 avril 2020