Università di Catania

Biblioteche chiuse, la ricerca non si ferma: le migliori risorse online disponibili

Emeroteca Monastero Benedettini
Una lista di biblioteche digitali e piattaforme su cui è possibile reperire materiale accademico e compiere ricerche approfondite. Il Coronavrus non ferma il mondo accademico.

Il DPCM del 9 marzo 2020 ha imposto la chiusura di tutte le biblioteche dell’Ateneo. Il servizio prestiti e restituzioni è infatti stato sospeso. Nonostante tutto, l’Università e altri enti garantiscono a studenti e laureandi la possibilità di compiere ricerche. Risorse preziose soprattutto per chi, impossibilitato a fare ricerca in biblioteca, che sia per la tesi o per un articolo da pubblicare, non può fare altro che affidarsi ai servizi online.

Smart services

Nonostante le limitazioni, la Collezione digitale d’Ateneo consente comunque l’accesso a un ricco patrimonio bibliografico costituito da banche dati, periodici, e-book, enciclopedie e dizionari ad accesso riservato consultabili online anche da casa attraverso VPN. Mediante lavoro agile il personale delle biblioteche e dell’Area dei Sistemi Informativi assicurano tutti i servizi che è possibile svolgere a distanza, tra cui: orientamento ed assistenza all’uso dei cataloghi e delle risorse elettroniche, manutenzione e gestione del Catalogo Sierra, ricerche bibliografiche, document delivery. A questi si aggiunge l’attività di consulenza per le pubblicazioni dei lavori di ricerca e l’archiviazione su IRIS (iris@unict.it).

Risorse temporaneamente fruibili

Vista l’emergenza, gli editori di CARE CRUI (Coordinamento per l’Accesso alle Risorse Elettroniche), COVID-19 | Statement on the Global COVID-19 Pandemic and Its Impact on Library Services and Resources hanno avviato delle iniziative per rendere più facilmente fruibili i loro contenuti in formato elettronico.

Altre risorse elettroniche a cui è possibile accedere:

  • Academia.edu: piattaforma accademica su cui è possibile condividere gratuitamente ricerche e documenti;
  • Biblioteca Digitale Mondiale dell’Unesco: caratterizzata dalla presenza di migliaia di documenti storici, tra libri, manoscritti, mappe, riviste, giornali, fotografie, filmati, audio temporaneamente accessibili;
  • BMJ: importante editore nel campo medico ha deciso di rendere temporaneamente accessibili tutti i contenuti relativi al COVID-19;
  • Booklist, pubblicazioni dell’American Library Association liberamente accessibili;
  • Cambridge University Press: offre l’accesso al nostro Ateneo (con riconoscimento IP) per le collezioni dei reference content e libri di testo fino a maggio 2020;
  • EBSCO e Harvard Business Publishing: offrono gratuitamente alle Biblioteche l’accesso alla eBooks Harvard Business Review Collection, con accessi simultanei illimitati fino al 30 maggio 2020. Questa innovativa raccolta di titoli mette a disposizione l’intero catalogo e-book di Harvard Business Review. La collezione offre l’accesso a più di 600 e-book, tra cui 400 monografie, e-book di recente pubblicazione, opere seminali e la raccolta di più di 150 articoli, inclusi quelli della serie HBR Classics. I docenti potranno, così, fornire rapidamente materiale digitale rilevante per gli studenti;
  • Edward Elgar: accesso aperto a numerosi ebook;
  • Elsevier: Science Direct e Scopus sono accessibili tramite autenticazione con email istituzionale unict (@unict.it) anche al di fuori della rete d’Ateneo. Ciascun utente dovrà semplicemente seguire le istruzioni per accedere ai contenuti in abbonamento;
  • Google Scholar: un motore di ricerca accessibile liberamente che tramite parole chiave specifiche consente di individuare testi della letteratura accademica come articoli sottoposti a revisione paritaria, tesi di laurea e dottorato, libri, prestampe, sommari, recensioni e rapporti tecnici di tutti i settori della ricerca scientifica e tecnologica;
  • IEEE ha pensato di venire incontro a studenti e Professori mettendo a disposizione gratuitamente fino al 30 Giugno 2020 tutti i loro Corsi di eLearning;
  • John Hopkins University, apertura contenuti ebook e journals su Project Muse (scadenza 31 maggio 2020);
  • JoVE: risorsa scientifica peer review in accesso gratuito fino al 15 giugno con tutti i video didattici di Science Education e tutti i protocolli scientifici del Video Journal (in totale, oltre 11.600 video);
  • Jstor: offre l’allargamento temporaneo (fino al 30 giugno 2020) e gratuito dei propri contenuti accessibili;
  • ResearchGate: social network gratuito dedicato a tutte le discipline scientifiche. La piattaforma offre la possibilità di rendere disponibili in rete i propri testi, forum, discussioni di gruppo nei Topics. I membri possono creare il proprio blog all’interno del network;
  • The University of Chicago Press estende l’accesso online alle seguenti riviste: American Journal of Sociology, Classical Philology, Current Anthropology, Ethics, International Jrnl of Amer Linguistics, Journal of Labor Economics, Journal of Legal Studies, Journal of Modern History, Journal of Near Eastern Studies, Modern Philology, Philosophy of Science,The Journal of Geology;
  • Wolters Kluwer Health: COVID-19 strumento a supporto dello studio del Coronavirus costantemente aggiornato. Sono inoltre attive le seguenti risorse: 5 Minute Clinical Consult, Bates Visual Guide, Acland Anatomy, Health Library e Gideon fino a maggio 2020 – Per accedere non è necessario registrarsi.
  • Google Scholar: il motore di ricerca più grande al mondo mette a disposizione dei suoi utenti uno strumento dedicato a tutti quanti, studenti, professori e universitari, vogliano effettuare delle ricerche specificatamente su articoli scientifici.