News

Coronavirus, obbligo mascherine per chi esce: prima ordinanza di un comune in Sicilia

Foto di repertorio.
Mascherine obbligatorie per fronteggiare l'emergenza coronavirus: è questa la decisione presa dal primo cittadino della "capitale del barocco", in attesa di provvedimenti validi su tutta l'Isola.

Da domani a Noto chi esce da casa avrà l’obbligo di indossare una mascherina, anche se non certificata o di fattura artigianale, idonea a coprire bocca e naso contemporaneamente. È inoltre obbligatorio l’utilizzo dentro gli esercizi commerciali anche di guanti monouso o guanti in plastica lavabili e disinfettabili“, questo l’annuncio fatto nella giornata di ieri dal sindaco di Noto Corrado Bonfanti dopo aver firmato l’ordinanza per la prevenzione dell’emergenza epidemologica da Coronavirus. Inoltre, avrebbe aggiunto, basterebbe anche una sciarpa o un foulard a copertura di naso e bocca per evitare di incorrere nell’infrazione. Relativamente ai guanti, invece, andrebbero bene sia quelli monouso che quelli in plastica lavabili e disinfettabili

Vietato anche l’assembramento di più di due persone in luoghi aperti. La consegna a domicilio dei prodotti alimentari è limitata ai prodotti commerciali previsti dalla legge e deve essere svolta nel massimo rispetto delle norme igienico-sanitarie senza infrangere la distanza di almeno un metro, pena una sanzione pecuniaria da 25 a 500 euro, ai sensi dell’ art. 650 del Codice Penale.

L’ordinanza, in realtà, sarebbe considerata “illegittima e inapplicabile” dalla Regione, che in giornata potrebbe prendere un provvedimento valido su tutta l’Isola relativo all’utilizzo delle mascherine.