News

Coronavirus, il Viminale chiarisce: “Sì a camminata genitore-figlio, ma vicino casa”

Il Viminale ha confermato la possibilità per un genitore di fare una passeggiata con il figlio, ma con le dovute precisazioni.

In una circolare sulle delucidazioni relative ai comportamenti da adottare nel corso dell’emergenza Coronavirus, il Viminale ha rilasciato ai prefetti i dovuti e richiesti chiarimenti riguardo i divieti di spostamento e la distanza di sicurezza.

“È da intendersi consentito, ad un solo genitore, camminare con i propri figli minori in quanto tale attività può essere ricondotta alle attività motorie all’aperto, purché in prossimità della propria abitazione viene riportato nella nota.

Inoltre, “l’attività motoria generalmente consentita”, viene precisato nel testo, non va intesa come equivalente all’attività sportiva (jogging)“. È invece possibile camminare “in prossimità della propria abitazione”, viene scritto alla conclusione del testo.

Leggi anche: Coronavirus, nuovo modello di autocertificazione (scarica qui)