Attualità

Coronavirus, in Sicilia niente panico: musei aperti per la prima domenica del mese

Musei aperti in tutta la Sicilia per la prima domenica del mese: niente panico o allarmismi per l'emergenza Coronavirus.

Niente panico da coronavirus in Sicilia dove domani 1 marzo, come è ormai abitudine per ogni prima domenica del mese, i musei, le aree archeologiche e i siti regionali sono aperti e ad ingresso libero (la sospensione decisa dal Mibact non riguarda la Sicilia regione autonoma).

Per rendere l’offerta ancora più allettante, invitando soprattutto i siciliani ad “invadere” pacificamente i luoghi, sono numerose le proposte nei luoghi i cui servizi sono gestiti da CoopCulture. A Palermo come ad Agrigento dove sono aperti gratuitamente sia la Valle dei Templi – con un tour nelle antiche necropoli paleocristiane – che il Museo archeologico Griffo.

A Palermo aperti gratuitamente fino alle 13, il Museo Archeologico Salinas e il Castello della Zisa, tra visite guidate a tema e laboratori gioco per bambini, in programma anche al Chiostro dei Benedettini a Monreale. Aperto fino alle 18 (ma con il pagamento del biglietto) l’Orto Botanico dove sarà proposta una visita guidata “green”.

A Catania visitabili dalle 9 alle 19 il museo civico Castello Ursino (la biglietteria chiuderà alle 18) e le mostre del Palazzo della Cultura. Aperti dalle 9 alle 13 il museo Emilio  Greco, il museo Belliniano e la Chiesa monumentale San Nicolò l’Arena.


Leggi: Catania, torna “Domenica al museo”: i siti a ingresso ridotto

Speciale Test Ammissione