Cronaca

Caso di revenge porn tra Catania e Ragusa: denunciato 65enne

Un uomo catanese si è reso protagonista di un episodio di revenge porn, in quanto ha minacciato di diffondere foto e video privati di una donna sui social.

Ennesimo caso di revenge porn, questa volta in Sicilia, tra Catania e Ragusa. Tra le due province si è infatti svolta la vicenda che ha riguardato un uomo catanese di 65 anni, accusato di aver diffuso le immagini ricevute da una donna sui social. La storia parte da una denuncia di una quarantenne residente in provincia di Ragusa, che ha accusato un uomo con cui si era conosciuta su Facebook, di voler diffondere sulla rete sue foto private.

L’uomo era riuscito ad ottenere la fiducia della donna e si era fatto inviare immagini e video privati, e in seguito aveva chiesto più volte di incontrare la donna, ottenendo però sempre un rifiuto. Quando la donna ha manifestato l’intenzione di mettere fine alla relazione online, l’uomo ha minacciato di diffondere sul web i suoi video intimi. Da lì, la donna si è rivolta alla polizia e ha denunciato il tentativo di diffusione di immagini via web.

La prima indagine è stata della Polizia Postale di Ragusa, che ha in seguito trasmesso il tutto alla Procura distrettuale di Catania, la quale ha disposto una perquisizione a casa e sui dispositivi dell’uomo eseguita dagli agenti della Polizia Postale del capoluogo etneo. Nel corso di quest’ultima sono state quindi rinvenute le immagini inviate dalla donna in una cartella sullo smartphone.

Università di Catania