Altro

Concorso straordinario secondaria: titoli di accesso e prove

classe vuota
Concorso straordinario secondaria: tutte le informazioni su requisiti, titoli di accesso e prove. Si attende l'incontro tra la ministra Azzolina e il Miur.

Concorso straordinario secondaria


Concorso straordinario secondaria: si tratta forse del bando più atteso e più urgente – assieme a quello ordinario – tra quelli il Ministero dell’Istruzione ha intenzione di pubblicare in Gazzetta. Un tavolo tecnico, per discutere delle modalità di reclutamento dei docenti, è previsto per il prossimo 29 gennaio 2020: la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, la sua squadra di collaboratori e i sindacati si incontreranno per fare il punto della situazione. Stando alle ultime notizie, i bandi sono già in lavorazione, ma rimangono incerte le date di pubblicazione. Diventa sempre più probabile un leggero slittamento dell’uscita del bando concorso scuola da febbraio a marzo 2020.

Concorso straordinario secondaria: titoli di accesso

Bisogna premettere che tutti coloro che faranno domanda per partecipare al concorso vi accederanno con riserva. La verifica dei requisiti, infatti, avverrà solo in un secondo momento, dopo lo svolgimento della prova computer based e al momento di stilare le graduatorie. Si consiglia quindi di fare un controllo accurato dei requisiti una volta pubblicato il bando per evitare di sostenere la prova e poi essere scartati. Ma vediamo chi può presentare domanda. Possono partecipare tutti coloro i quali possiedono tre annualità di servizio comprese tra l’anno accademico 2008/2009 e 2019/2020. Tuttavia, possono accedere con riserva anche coloro che, al momento della presentazione della domanda, non possiedono ancora tutti i titoli di accesso, ovvero: i docenti che raggiungeranno le tre annualità di servizio soltanto a conclusione dell’anno accademico 2019/20; gli specializzandi del IV ciclo del TFA sostegno; tutti i docenti che hanno conseguito il titolo all’estero e sono in attesa di convalida.

Concorso straordinario secondaria: le prove

Grazie alla cosiddetta “procedura semplificata”, i docenti che hanno in programma di partecipare al concorso straordinario dovranno affrontare una prova computer based. Stando a quanto pubblicato sul Decreto del 29 dicembre 2019, la prova sarà considerata superata con un punteggio minimo di sette decimi. Per quel che riguarda gli argomenti da preparare, i docenti hanno ancora qualche dubbio, che solo la pubblicazione del bando potrà sciogliere definitivamente. Nel decreto, però, si fa riferimento esplicito a domande d’esame su argomenti afferenti alle classi di concorso e alle metodologie didattiche. L’indicazione più specifica è inoltre al programma di esame previsto per il concorso ordinario per la scuola secondaria bandito nel 2016.