News

Cannabis terapeutica gratis in Sicilia: delle spese si fa carico la Regione

Un decreto firmato da Ruggero Razza, assessore alla sanità, prevede che la Regione siciliana si faccia carico del costo della cannabis FM-2 o "terapeutica" per i pazienti che ne fanno uso.

La Regione siciliana si farà carico delle spese sostenute dai pazienti che ricorrono alla cannabis per uso terapeutico. Lo prevede un decreto firmato dall’assessore alla sanità, Ruggero Razza. Il farmaco sarà gratuito per i pazienti affetti da dolore cronico e neuropatico e da spasticità da sclerosi multipla, e che si rivolgeranno alle strutture sanitarie pubbliche.

L’utilizzo della cannabis come medicinale è stato introdotto anche in Italia anche negli ultimi anni. Si parla in particolare della “Cannabis FM-2 prodotta in Italia in conformità alle direttive europee in materia di medicinali sulla base di un processo produttivo controllato ed eseguito in una officina farmaceutica autorizzata (l’Istituto militare di Firenze) dall’AIFA-Agenzia Italiana del Farmaco. La distribuzione è autorizzata dall’Organismo statale per la cannabis, attivo presso il Ministero della Salute.

Si può ricorrere all’uso della cannabis terapeutica quando si debbano alleviare dolore e disturbi cronici associati a sclerosi multipla o a lesioni del midollo spinale. Può essere indicata per far fronte ad alcuni effetti avversi della chemioterapia, della radioterapia o di alcune terapie per l’HIV. Può essere prescritta anche per malattie reumatiche o neuropatie.

Rimani aggiornato