Catania

Catania, controlli anti prostituzione: operazioni in alcune via della città

Nella serata dello scorso 3 dicembre, sono state effettuate diverse operazioni di polizia in pieno centro città: oltre ai controlli anti prostituzione, sono stati denunciati alcuni ristoranti.

In seguito alle direttive del Prefetto Claudio Sammartino, emanate in sede di Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica in Prefettura di Catania, continua senza sosta l’attività presidiaria della Polizia di Stato che ha per obiettivo il calo del fenomeno della prostituzione su strada nell’area che si estende per le vie VI Aprile, Ventimiglia, Sturzo, dai viali Libertà e Africa e attraverso piazza Giovanni XXIII.

Alle operazioni, avvenute durante la serata dello scorso 3 dicembre, hanno preso parte il personale della Questura di Catania, che ha agito assieme alla Squadra Mobile, al Reparto Prevenzione Crimine Sicilia Orientale, ad una squadra del Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica e, infine, una pattuglia della Polizia Locale.

Nel corso dell’operazione, sono state controllate numerose donne, tutte di nazionalità europea, con l’accusa di praticare attività di meretricio; per una di loro è stata notata la presenza di un decreto di allontanamento emesso dal Prefetto di Catania, evidentemente disatteso, per il quale si sta procedendo nelle sedi competenti.

Oltre ai presidi anti prostituzione, durante l’operazione sono stati controllati diversi esercizi pubblici di ristorazione. A seguito di ciò, in tre casi è stata contestata l’occupazione abusiva della sede stradale con tavoli e sedie. Inoltre, il titolare di uno degli esercizi commerciali controllati, di nazionalità straniera, non è risultato in regola con le normativa vigente in materia di permesso di soggiorno.