Catania

Catania, il Museo Diocesano si rinnova: nuovo percorso multimediale in arrivo

Un finanziamento regionale consente di impiantare le nuove tecnologie nel Museo della città etnea per migliorare l'esperienza dei visitatori.

Il Museo Diocesano si rinnova con un nuovo percorso multimediale che renderà l’offerta culturale interattiva e stimolante per i visitatori. Infatti, il progetto di modernizzazione della struttura, inserito nel “Piano degli interventi di recupero, allestimento di musei, archivi e biblioteche diocesane” dal 2006, potrà essere finalmente attuato grazie a un recente finanziamento di 360mila euro da parte dell’assessorato regionale dei Beni culturali.

Le nuove tecnologie consentiranno ai turisti di conoscere la storia della Cattedrale di Catania e il culto di Sant’Agata avendo accesso, tramite tablet e schermi touch, ad altre opere della Diocesi catanese, in modo da operare confronti e collegamenti. Inoltre, si avrà accesso ad un’esclusiva ricostruzione tridimensionale dell’ipotetica configurazione della Cattedrale prima della sua costruzione.

“Dopo tredici anni – dichiara il presidente della Regione Nello Musumecipotranno finalmente essere introdotte nel Museo Diocesano etneo, e messe a disposizione degli utenti, le più avanzate tecnologie per apprezzarne fino in fondo i tesori custoditi, così come avviene ormai in quasi tutti i siti storico-monumentali di grande prestigio. L’obiettivo è quello di valorizzare e rendere sempre più fruibile il nostro immenso patrimonio culturale

L’iniziativa è motivo di entusiasmo anche per l’arcivescovo Monsignor di Gristina che vede nelle innovazioni importate nel museo un ulteriore valorizzazione del patrimonio culturale della città e dell’intera Diocesi. “Un finanziamento – quello consentito dalla regione, secondo l’arcivescovo-che consentirà di potenziare il Museo Diocesano, valorizzando ulteriormente i magnifici manufatti che custodisce e che appartengono alla tradizione religiosa della nostra città”.

La gara d’appalto per i lavori, che secondo quanto previsto,dovrebbero durare 12 mesi e si aprirà il 25 novembre.

Rimani aggiornato