Attualità

“Sei terrona e mafiosa”: ancora razzismo contro i meridionali al Nord

La donna sarebbe anche stata minacciata di morte dal vicino di casa. Tra gli insulti indirizzati alla donna anche quelli di essere una mafiosa e una terrona.

“Sei terrona e mafiosa”, queste sarebbero solo alcune delle ingiurie che una donna palermitana, che vive a Forlì, si sarebbe sentita urlare contro dai suoi vicini. Ilde Cascio è una mamma di 53 anni, originaria di Terrasini in provincia di Palermo, e che ormai da anni vive con il figlio in Emilia Romagna. In un post su Facebook la “meridionale” racconta dell’aggressione subita nel suo palazzo a causa di un posto macchina.

Oggi ho subito la più grande umiliazione della mia vita. Un vicino – racconta la donna – mi ha aggredita e picchiata, dentro il parcheggio dello stabile in cui abito. Mi ha detto che dato che sono in affitto non ho diritto a parcheggiare. Mi ha dato della terrona, della mafiosa e mi ha urlato di tornare a casa mia sputandomi in faccia e minacciandomi. Ho chiamato la Polizia e sono andata in ospedale per il referto. Spalla lussata e tendine del piede schiacciato, 5 giorni di prognosi. Non basteranno per dimenticare“.

La donna sarebbe dapprima stata aggredita verbalmente dalla vicina di casa, la quale sosteneva che, in quanto affittuaria, la mamma palermitana non avrebbe avuto diritto a parcheggiare la propria auto nel box condominiale. Successivamente il marito della vicina di casa sarebbe anche passato alle mani, pestandole un piede, spingendola e sputandole addosso.

La Cascio, fortemente umiliata, si è subito recata al pronto soccorso, ma al suo ritorno l’uomo l’avrebbe minacciata di morte. “Denunciami – avrebbe detto l’uomo – e ti ammazzo, lo giuro“. I legali della donna palermitana sarebbero adesso all’azione per chiarire l’accaduto e fare giustizia.

Università di Catania