In Copertina Test Ammissione

AMMISSIONE UNICT – Test di Medicina a Catania: le info sulla prova

Universitaly test Medicina 2020
Settembre è ormai alle porte e saranno tantissime le matricole alle prese con i test di ammissione all'Università. Di seguito tutte le informazioni sulla prova per accedere alla facoltà di Medicina e Chirurgia a Catania.

Da giorno 3 luglio e fino al 25 luglio 2019 sarà possibile per le aspiranti matricole ai corsi di laurea a numero programmato nazionale, tra cui Medicina e Chirurgia, effettuare l’iscrizione online al portale Universitaly e poter successivamente partecipare alla prova scritta per l’ammissione.

A Catania, il test di ammissione per la facoltà di Medicina e Chirurgia, si terrà nel centro fieristico Le Ciminiere di Viale Africa, giorno 3 settembre 2019. I candidati dovranno presentarsi alle ore 8.00 per l’effettuazione delle operazioni di riconoscimento. I candidati devono essere, pertanto, muniti di un valido documento di riconoscimento. I candidati sprovvisti di tale documento non potranno essere ammessi alla prova. Le prove di ammissione hanno inizio alle ore 11.00 e per il loro svolgimento è assegnato un tempo di 100 minuti.

Come si svolge la prova

Il giorno della prova ciascun candidato riceve un plico contenente:

  •  una scheda per i dati anagrafici priva di codici identificativi che il candidato deve obbligatoriamente
    compilare;
  •  i quesiti relativi alla prova di ammissione, recanti il codice identificativo del plico, nonché due fogli dedicati alla brutta copia;
  •  un modulo di risposte dotato dello stesso codice identificativo del plico;
  •  un foglio di controllo con il codice identificativo del plico e l’indicazione dell’Ateneo e del corso di laurea cui si riferisce la prova.

La prova per ciascun corso consiste in un numero di 60 domande a risposta multipla di cui una sola esatta. In particolare per l’ammissione ai corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia, la prova di ammissione consiste nella soluzione di sessanta quesiti che presentano cinque opzioni di risposta, tra cui il candidato deve individuarne una soltanto, scartando le conclusioni errate, arbitrarie o meno probabili, su argomenti di: cultura generale e ragionamento logico; biologia; chimica; fisica e matematica. Sulla base dei programmi di cui all’allegato A del DM n. 277 del 28 marzo 2019 vengono predisposti: dodici (12) quesiti di cultura generale; dieci (10) di ragionamento logico; diciotto (18) di biologia; dodici (12) di chimica; otto (8) di fisica e matematica.