Università

Tfa sostegno Catania: come funzionano le graduatorie

Prove di ammissione per l'abilitazione alle attività di sostegno: ecco cosa c'è da sapere sulle graduatorie che verranno realizzate.

È stato emanato il bando relativo alla modalità di ammissione ai percorsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità. Dopo le fasi della prova di ammissione, verrà redatta la graduatoria dei candidati che le abbiano superate, distinta per grado di scuola. Questa verrà realizzata sommando ai punteggi ottenuti dai singoli candidati nelle tre fasi di selezione, il punteggio attribuito ai titoli dai medesimi presentati. Vediamo quello che c’è da sapere relativamente alle graduatorie in alcuni casi specifici. 

Casi particolari

In caso di parità di punteggio prevale in primo luogo il candidato con maggiore anzianità di servizio di insegnamento sul sostegno nell’ordine di scuola cui la graduatoria si riferisce, in secondo luogo il candidato con maggiore anzianità di servizio di insegnamento sul sostegno nella scuola, indipendentemente dal grado di scuola. In caso di ulteriore parità, ovvero nel caso di candidati che non abbiano svolto il predetto servizio, prevale il candidato anagraficamente più giovane.

Sarà ammesso ai corsi un numero di candidati non superiore al numero dei posti disponibili, secondo l’ordine della graduatoria stabilito dal bando. I candidati che dovessero risultare collocati contestualmente in posizione utile in graduatorie relative a gradi di scuola diversi dovranno optare per un solo percorso di specializzazione entro il termine di iscrizione che sarà a tal fine comunicato dall’Università.

Reclami

Eventuali reclami avverso la valutazione dei titoli, dovranno essere presentati entro il terzo giorno successivo alla data di pubblicazione delle graduatorie provvisorie. Il reclamo, redatto per iscritto, debitamente sottoscritto e corredato da copia fronte retro di un documento di riconoscimento in corso di validità, dovrà  essere trasmesso a mezzo pec, all’indirizzo protocollopec.unict.it, o mediante e-mail, all’indirizzo protocollordunictit e, per conoscenza, all’indirizzo tfaunict.it.

Iscrizione

I candidati collocati in posizione utile dovranno iscriversi entro i termini perentori indicati nel decreto rettorale di emanazione delle graduatorie definitive che sarà pubblicato sul sito www.unict.it (sezione Bandi, gare e concorsi > Studenti e Post laurea > Formazione insegnanti) quale unica fonte ufficiale di informazione. L’iscrizione ai corsi, secondo l’ordine delle quattro graduatorie, si perfeziona con il versamento della somma di € 3.700, che dovrà essere versata in tre rate: la prima di € 1.700 da pagare entro il termine ultimo per l’iscrizione, la seconda di € 1.000 da pagare entro il 30 settembre 2019 e la terza di € 1.000 da pagare entro il 30 novembre 2019. Non è consentita, in nessun caso, la restituzione delle tasse ai candidati che si ritirino dai corsi dopo l’inizio delle attività. Non è possibile conseguire il titolo in difetto dei pagamenti delle suddette rate.

Numero ammessi

Nel caso in cui la graduatoria degli ammessi risulti composta da un numero di candidati inferiore al numero di posti messi a bando, si può procedere ad integrarla secondo le modalità previste dal bando. Ai sensi dell’art. 3 commi 5 e 6 del D.M. n. 118 del 21.02.2019: “gli Atenei predispongono percorsi abbreviati, finalizzati all’acquisizione del titolo, per i soggetti che hanno già conseguito il titolo di specializzazione per il sostegno in un altro grado di istruzione e risultano utilmente collocati in graduatoria di merito, ovvero ammessi in soprannumero“.

Saranno, inoltre, gli Atenei a valutare le competenze già acquisite e a predisporre i relativi percorsi, fermo restando l’obbligo di acquisire i 9 crediti di laboratori e i 12 crediti di tirocinio espressamente previsti. Tutte le ammissioni, sia alle singole prove che ai corsi, devono intendersi con riserva di accertamento dell’effettivo possesso dei requisiti di partecipazione e di ammissione. L’Università si riserva il diritto di procedere alla verifica dei titoli di accesso e può in ogni caso adottare in qualsiasi momento, anche successivamente all’ammissione, provvedimenti di esclusione o decadenza nei confronti di coloro che risultino sprovvisti dei requisiti richiesti.

Pubblicazioni graduatorie

Le graduatorie degli ammessi per ogni ordine di scuola saranno pubblicate sul sito www.unict.it (sezione Bandi, gare e concorsi > Studenti e Post laurea > Formazione insegnanti) quale unica fonte ufficiale di informazione, dapprima in forma provvisoria e poi, dopo l’esame dei reclami di cui al comma successivo, in forma definitiva.