Eventi

Papa Francesco in Sicilia: il programma completo

Una visita speciale in occasione di una commemorazione speciale: i siciliani attendono con trepidazione l'arrivo di Papa Francesco. Ricorderanno insieme Don Pino Puglisi: ecco il programma di sabato 15 settembre.

Manca davvero poco a sabato  15 settembre, data speciale per una duplice ragione. In tale giorno, infatti, la Sicilia non commemorerà soltanto il grande Don Pino Puglisi, ucciso  da Cosa Nostra esattamente venticinque anni fa in occasione del suo compleanno, ma accoglierà calorosamente anche Papa Bergoglio.

Secondo il programma, la prima tappa del tour sarà Piazza Armerina, che si prepara a dare il benvenuto  al  pontefice con l’aria incredula di un comune che ancora non si capacita di essere stato scelto come prima tappa della visita pastorale. Qui il papa verrà accolto da monsignor Rosario Gisana, vescovo della cittadina ennese, dal sindaco Filippo Miroddi e dal prefetto di Enna Maria Rita Leonardi.  In seguito si sposterà in auto fino in piazza Europa dove, alle ore 9,  incontrerà i fedeli e pronuncerà il suo discorso.

Lasciata Piazza Armerina, verso le 10.15 il pontefice decollerà per Palermo: arrivo previsto per le 10.45. Nel capoluogo siciliano incontrerà l’arcivescovo mons. Corrado Lorefice, il sindaco Leoluca Orlando, il prefetto Antonella De Miro e il presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci. Al Foro Italico ed alle 11.15 celebrerà una funzione eucaristica, mentre alle 13.30 farà tappa alla missione Speranza e Carità del missionario laico Biagio Conte.

Dopo il pranzo in mensa, alle 15 il pontefice si sposterà a Brancaccio per una sosta nel luogo dell’assassinio di Don Pino Puglisi. Il tour proseguirà con una visita alla parrocchia di San Gaetano e,alle 15,30, presso la Cattedrale, dove è previsto un incontro riservato al clero diocesano e religioso (parroci, sacerdoti e seminaristi di tutta la Sicilia, Superiori e Superiore delle comunità religiose dell’Isola).

Il  tour si concluderà alle ore 17, quando Papa Francesco incontrerà  in piazza Politeama i giovani Siciliani. 

Sarà sicuramente evento memorabile, che saprà  trasformare una triste ricorrenza in un momento ricco di gioia, condivisione ed impegno, sempre nel ricordo di un uomo che ha sacrificato la sua vita per combattere i mali della nostra Terra.