Eventi

Ferragosto 2018: come trascorrere la giornata a Catania e dintorni

Tanti i dubbi su come passare la notte e la giornata di Ferragosto, se al mare o in montagna, se andare con gli amici o rimanere in famiglia. Queste 5 idee ti faranno capire meglio cosa fare.

“Cosa facciamo a Ferragosto?”. La famigerata domanda è la solita del periodo estivo, che fra amici e parenti non lascia possibilità di scampo. Scegliere una metà ed organizzare una giornata tutta dedicata al relax non sempre è un’impresa semplice, ma le possibilità sono moltissime e possono soddisfare tutti.

  • Mare, spiaggia e… musica!

La festa in spiaggia la notte di Ferragosto, con falò, una chitarra, tende e sacchi a pelo e ormai un classico per molti. Il bagno di mezzanotte e l’attesa dell’alba sono i due riti canonici dell’estate balneare. Saranno tanti i lidi e le spiagge dove si potrà ascoltare musica dal vivo, danzare e assistere a spettacoli pirotecnici.
La Playa, Letojanni e Giardini Naxos sono le mete predilette per gli amanti del genere.

  • Restare in città

Se invece non si vuole andare troppo lontano, se si preferisce la tranquilla città estiva (che di certo e svuotata dai più e non ha il traffico consueto del resto dell’anno), si può optare per rimanere a Catania e trascorrere una giornata all’insegna della cultura. Saranno tanti i musei aperti durante il giorno di Ferragosto a disposizione dei turisti (e dei catanesi), come Castello Ursino, Palazzo della Cultura, Museo Belliniano e Museo Emilio Greco. I primi due saranno aperti per l’intera giornata, i secondi solo per la prima metà.

  • Etna

Per chi si è perso la notte di San Lorenzo e vorrebbe recuperare alla grande può sempre optare per il Rifugio sapienza e per le zone limitrofe in capo al Mongibello. Infatti, questo è il periodo delle Perseidi e non c’è luogo migliore della montagna per vederle le stelle, lontano dall’inquinamento luminoso della città che non permette di vederne il bagliore. Inoltre le zone di montagna sono perfette per poter ammirare l’alba, con un pizzico in più di romanticismo, adatto alle coppie di innamorati. Anche qui non si esclude la possibilità di dormire in tende e sacchi a pelo, a contatto con la natura.

  • Feste folkloristiche

Il 15 di Agosto è anche l’Assunzione di Maria in Cielo, ricorrenza cristiana che ricorda l’ascesa della Vergine in Paradiso dopo la sua morte. Così Messina e Randazzo celebrano l’evento con due feste regionali di particolare attrattiva: La Vara, tradizionale carro allegorico, racconta l’Assunzione sfilando per il paese. A Randazzo inoltre il carro e allestito con i bambini che impersonano i vari personaggi sacri della Bibbia.

A Motta Sant’Anastasia invece si potrà assistere alla tradizionale festa medievale. In Piazza Castello si potranno vedere giocolieri, mangiatori di fuoco, circensi e tanto altro.

  • Pranzo e agriturismo

Un altro modo di trascorrere la festività di metà Agosto è quella più indicata per chi preferisce restare in famiglia: pranzo in casa, in un ristorante o in un agriturismo. È questa la soluzione dell’ultimo minuto se il meteo birichino di questa estate non permetterà gite all’aperto.
In genere le portate per i giorni festivi sono sempre ricche e soddisfacenti, possono così andar bene per tutti i palati, dai più raffinati a quelli più semplici. Ma per noi siciliani non può mancare il Gelo di Melone, ovvero un dolce fatto con l’anguria e raffreddato in freezer, fresco e leggero, tipico dell’estate.

Leggi anche: Ferragosto 2018: idee su cosa fare e dove andare

A proposito dell'autore

Rosario Gullotto

Rosario Gullotto nasce a Taormina (ME) il 23 Ottobre del 1994.

Consegue nel 2013 il diploma di maturità classica al Don Cavina e nel 2019 la laurea in Filosofia all'Università degli studi di Catania.

Dal 2017 è fra gli organizzatori del Premio letterario Themis (Bronte).

Email: rosario.gullotto@gmail.com

Rimani aggiornato

Università di Catania