Calcio Catania

CALCIO CATANIA – Derby a reti bianche con la Sicula Leonzio: le pagelle [VIDEO]

Lucarelli l'aveva riassunta come la partita più difficile di quest'ultimo scorcio di campionato: nell'arido campo del Nobile finisce 0-0.

Finisce con il risultato di 0-0 l’attesa partita tra la Sicula Leonzio ed il Catania, con un pareggio che accontenta più la squadra del presidente Leonardi che i rossazzurri. Partita senza particolari sussulti, con la squadra allenata da Lucarelli vicina al vantaggio in un paio d’occasioni nel secondo tempo, ma con capitan Narciso, migliore in campo, a sventare ogni tentativo avversario.

Una Leonzio che ha tentato in tutti i modi di riconsegnare il campo dell’Angelino Nobile alla città proprio in occasione del derby contro il Catania, dopo i tantissimi mesi di lontananza in cui è stata ospitata al Massimino. Risultato ed altrettanta agibilità ottenuta in seguito alle torri faro installate nel perimetro del rettangolo verde di Lentini; ottima, infatti, l’illuminazione che ha garantito la sfida nelle ore serali, ma lo stesso non si può dire per il terreno di gioco: un campo arido in molti tratti, con zolle paurose che deviavano la traiettoria del pallone in modo del tutto imprevedibile. Non una buona variante per la squadra rossazzurra, abituata a giocare palla a terra e con abilità tecniche non indifferenti all’interno del proprio pacchetto giocatori.

Un buon campo per giocare a rugby, la città di Lentini non merita un terreno del genere e non capisco tutte le corse e gli sforzi fatti per tornare al Nobile, viste le pessime condizioni. Dopo oggi sono ancor più convinto che abbiamo grandi possibilità di vincere il campionato; avevo timore di questa partita, ma ho visto i ragazzi lottare“, ha dichiarato Lucarelli a fine gara.

Per il Catania un’occasione sprecata di avvicinarsi alla capolista Lecce, che quest’oggi ha impattato dentro casa contro il Matera, con la partita anch’esse terminata a reti bianche. Vince invece il Trapani sul campo del Catanzaro nonostante l’inferiorità numerica, portandosi a pari punti proprio con la squadra etnea. Tra le siciliane del girone C, perde il Siracusa dentro casa contro la Casertana, mentre la Juve Stabia ne rifila sette all’Akragas, sempre più ultimo in classifica.

PAGELLE

MARCHESE 5.5: nonostante la buona prova difensiva su Bollino, l’esperto giocatore siciliano sbaglia passaggi elementari che non permettono mai una buona costruzione di gioco e intesa sulla propria fascia, prima con Manneh e poi con Di Grazia. Inopportuno anche in fase offensiva, non arrivando mai al cross in maniera decisiva.

BLONDETT 6.5: buona la prova del giocatore ex Cosenza, schierato sulla fascia destra da Lucarelli; rende inoperoso Arcidiacono e non disdegna anche qualche sortita offensiva, nonostante non rientri tra le sue peculiarità ordinarie.

MANNEH 5.5: non ripete la buona prova vista realizzata contro il Siracusa il giovane calciatore rossazzurro, nonostante il tecnico gli conceda una chance dal primo minuto. De Rossi lo ferma sistematicamente, mentre l’intesa con Marchese è un disastro. Molto timido anche nei passaggi, ma dalla sua ha la giovane età e tutto il tempo per diventare un punto fermo dei rossazzurri.

CURIALE 5.5: non riesce mai a mettere la zampata vincente sulla partita, un po’ isolato con il resto del reparto; viene servito poco e le palle giocabili si contano sulle dita della mano.

BUCOLO 6.5: ogni domenica ci vorrebbero 11 Saro in campo per lottare da qui alla fine del campionato ad armi pari con le avversarie; sente la maglia più di ogni altro, corre, si sbraccia, recupera palloni e conquista quasi una decina di punizioni dal suo ingresso in campo. Bacia il pallone prima della punizione di Lodi, carica i compagni e li riprende quando dovuto, come in occasione della giocata errata di Brodic, che viene surclassato a parole dal numero 17 catanese.

PISSERI 6; MARCHESE 5.5, BOGDAN 6.5, AYA 6.5, BLONDETT 6.5; MAZZARANI 5.5 (BUCOLO 6.5), LODI 5,5, BIAGIANTI 6 (RIZZO 5.5); MANNEH 5.5 (DI GRAZIA 5.5), BARISIC 5.5 (BRODIC S.V.), CURIALE 5.5 (RIPA S.V.). ALL. CRISTIANO LUCARELLI 5.5

Redazione

Articoli scritti dalla Redazione.