Università

UNICT – Acquisizione e riconoscimento 24 cfu: le ultime novità dell’Ateneo

La necessità di possedere 24 cfu in discipline antro-psico-pedagogiche ha cambiato i piani di molti studenti e laureati. Di seguito le ultime novità da parte dell'università di Catania per il conseguimento dei crediti per l'insegnamento.

È diventata una corsa contro il tempo l’acquisizione dei 24 cfu in discipline antro-psico-pedagogiche. Da quando è stato pubblicato il decreto legislativo n.59 del 13 aprile, laureati e studenti stanno cercando di correre ai ripari per avere tutti i requisiti necessari, dato che quest’anno verrà bandito un nuovo concorso insegnanti.

L’università di Catania avvierà un percorso formativo ad hoc per ottenere i crediti necessari. Come comunicato a LiveUnict dall’Ufficio dell’Ateneo, che si occupa della formazione degli insegnanti, il bando dovrebbe essere pubblicato entro gennaio. Il percorso sarà rivolto a laureati che possiedono una laurea triennale, specialistica, magistrale o di vecchio ordinamento di qualsiasi corso di laurea; tra i destinatari ci sono anche gli studenti, iscritti ad un corso dell’Ateneo, che vedranno aumentata di un semestre la durata della loro carriera universitaria.

I corsi in questione avranno un tetto massimo di 500 euro per i laureati, mentre saranno gratuiti per gli studenti universitari. Una volta aperto il bando, è ipotizzabile che i corsi partiranno a marzo del 2018.

Sono già diverse le università italiane, pubbliche e private, che hanno attivato dei percorsi formativi per acquisire i 24 cfu. Nel caso dell’Ateneo catanese i ritardi sono stati dovuti anche alla procedura di riconoscimento crediti.

I laureati hanno infatti potuto richiedere il rilascio di una certificazione per i crediti già conseguiti. I termini di partecipazione sono stati riaperti dal 14 al 29 dicembre 2017.

Non poche problematiche ha incontrato la commissione di docenti che ha valutato i crediti, per cui studenti e laureati hanno chiesto il riconoscimento. I professori universitari hanno riscontrato tra le richieste una notevole presenza di crediti non appartenenti a discipline antro-psico-pedagogiche. Dopo un confronto con i programmi di studio delle materie, è stato impossibile riconoscere i crediti di alcuni candidati.

I 24 cfu devono essere acquisiti, come recita il decreto legislativo n.59, “nelle discipline antro-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche, garantendo comunque il processo di almeno sei crediti in ciascuno di almeno dei tre seguenti quattro ambiti disciplinari: pedagogia, pedagogia speciale e didattiche dell’inclusione; psicologia; antropologia; metodologie e tecnologie didattiche”.

Inoltre, in seguito alla riapertura dei termini, la commissione si è dotata di strumenti informatici che potessero rendere più veloce la valutazione.

Alessia Costanzo

Classe ’93, nata a Noto, è laureata in Lettere Classiche all’Università di Catania. Quando è appena una matricola, entra a far parte dell’Associazione Culturale Liveunict e collabora come redattrice. Adesso è coordinatrice della redazione e, tra i libri e gli esami, si dedica alle sue passione: scrivere e informare.