Scuola

SCUOLA – Riaperte le graduatorie d’istituto per i docenti: ecco dove

In attesa del concorso docenti 2018 in cui verranno per la prima volta applicati i nuovi regolamenti circa il FIT e l’abilitazione dei docenti, l’unica possibilità concreta di insegnare è costituita dall’ormai imminente riapertura delle graduatorie triennali d’istituto. La suddetta apertura era attesa già a febbraio, ma per vari motivi è stata più volte rimandata e ancora non aperta.

La regione del Trentino Alto-Adige intanto, forte del suo statuto speciale, ha deciso di aprire una graduatoria d’istituto regionale, che NON coincide con l’apertura delle graduatorie nazionali ma che ne permettono comunque l’iscrizione per insegnare in quella regione. Ricordiamo che l’iscrizione in graduatoria non ha più come requisito fondamentale l’abilitazione, ma soltanto il conseguimento del titolo magistrale e dei CFU necessari per l’insegnamento. L’iscrizione in graduatoria per il Trentino può essere presentata dalle ore 9.00 del 6 giugno 2017 ed entro le ore 14.00 del 5 luglio 2017 esclusivamente attraverso la procedura informatica Istanze OnLine presente sul sito internet del Ministero www.istruzione.it. Chiunque riscontri difficoltà nell’iscrizione o voglia approfondirne le modalità, potrà chiarire i suoi dubbi presso i vari sindacati scuola della propria provincia.

È molto probabile che questo sia l’ultimo triennio di iscrizione in graduatoria, dal momento che dal 2018 in poi sembra che l’unico modo di insegnare sia di vincere il concorso e di superare positivamente il FIT. Bisogna ricordare che queste graduatorie non sono solo di iscrizione ma anche di aggiornamento: ciò significa che tutti coloro che aspirano all’insegnamento – anche coloro che sono già presenti in graduatoria – dovranno effettuare nuovamente l’iscrizione per aggiornare il proprio punteggio.

Tra le novità più importanti delle graduatorie d’istituto, e quindi anche di quelle regionali del Trentino, vi sono: l’assegnazione di un punteggio specifico per chi ha già insegnato nella provincia di Trento che passa da 6 a 9; l’adozione della stessa tabella anche per coloro che vogliono insegnare musica; la valorizzazione del servizio prestato a seguito dello scorrimento degli elenchi CLIL.

Per tutti coloro che aspirano all’insegnamento ma non vogliono o non possono andare in Trentino Alto-Adige, e per tutti coloro i quali non riusciranno a conseguire il titolo di laurea magistrale entro il 5 luglio, è necessario attendere la riapertura delle graduatorie d’istituto nazionali, che comunque dovranno necessariamente riaprirsi a breve per permettere l’organizzazione dell’anno scolastico 2017/2018.