Attualità Lavoro, stage ed opportunità Università

I più ricchi sono laureati, con l’indagine Forbes crolla il mito dei miliardari dropout

I miliardari sono laureati, ecco l’affermazione che inverte la rotta lungo la quale, stando all’indagine dell’agenzia britannica Verve Search, si era affermato che la metà dei più ricchi del mondo non è in possesso di un titolo di laurea.

Se da una parte, dunque, sapere che i grandi miliardari come Branson, Zuckerberg e Bill Gates aveva dato la certezza che fama e denaro non sono assolutamente legati al completamento degli studi universitari, dall’altra la rivista inglese di economia e finanza Forbes afferma il contrario.

Forbes ha infatti stilato la classifica delle cose più curiose legate ai miliardari, dal segno zodiacale che premia Aquario, Capricorno, Toro e Leone, alla prole numerosa fino alla classifica che indica che molti dei più ricchi sono giovani. Tra le curiosità messe in evidenza dalla rivista anche quella che smentisce che sono pochi i miliardari che hanno finito gli studi. Con l’indagine Forbes infatti crolla il mito dei miliardari dropout, cioè che hanno abbandonato il college.

Stando al censimento Forbes solo il 14% dei ricchi ha abbandonato il college, il 52% ha raggiunto la laurea triennale. Tutti gli altri hanno raggiunto il conseguimento del master’s degree (27%) e il 7% ha proseguito con il dottorato. I numeri sembrano essere chiari, l’era dei miliardari dropout è giunta al termine, laurea e gioventù sono le parole chiave del successo.

Redazione

Articoli scritti dalla Redazione.

Altro... bill gates, Forbes, laurea per diventare ricchi, laureati dropout, miliardari laureati
La metà dei più ricchi del mondo non ha una laurea

Secondo un’indagine dell’agenzia di marketing britannica Verve Search, circa la metà dei più ricchi del mondo non ha conseguito una...

L’avvocato tra le professioni più infelici: cosa cambia tra New York e Catania?

Secondo una ricerca svolta dal Time, noto magazine americano, la figura professionale dell'avvocato si collocherebbe tra le professioni che provocano più infelicità, al...

Chiudi