Attualità News Viaggi

VIAGGI – 10 bellissime città bianche da visitare in Italia

Syracuse's Duomo - Sicily, Italy

 

Per vedere delle belle città bianche, non occorre spostarsi in Andalusia, a Myconos o Santorini: dieci tra le più belle si trovano proprio in Italia.

Matera

Calce, pietra calcarea, travertino ascolano e molti altri: questi i materiali che con il loro bianco conferiscono alle città un’aria elegante e suggestiva. Città che invitano a rilassare lo sguardo, a distendere i nervi e a godere serenamente del loro aspetto quasi paradisiaco. Vediamo nel dettaglio la loro storia e la loro bellezza.

#Ostuni

Cittadina pugliese che sorge su tre colline appartenenti alla provincia di Brindisi.  Il cuore della città è costituito da calce bianca. Essendo la calce un potente disinfettante naturale, gli abitanti sono riusciti a scampare all’epidemie di peste scoppiata nel XVII secolo. A proposito di Ostuni, il giornalista Ettore della Giovanna aveva  affermato: “ A Ostuni le case sono bianche, di latte e calce, sono bianche fino a far male agli occhi, sono candidi i muri, le finestre, le porte, le scale, tutto è inverosimilmente bianco. A Ostuni si va per capire cosa vuol dire stare al riparo dal sole per non desiderare più romanzi, per non pensare più a viaggi lontani, qui c’è il fascino di tutte le città dei mari del Sud, qui c’è l’ equatore a portata di mano.”

#Siracusa

Situata nella Sicilia Orientale, incanta per la sua eleganza. La prospiciente isola di Ortigia, è vessillo del glorioso passato di Siracusa, che fu potenza nell’antico mondo greco. Il Duomo, la piazza, il mare e i giochi di luce alle diverse ore del giorno fanno di questa città un luogo sereno e dal fascino mozzafiato.

#Cisternino

“Capolavoro di architettura senza architetti”: l’architetto giapponese Hidenobu Jinnai ha definito proprio in questo modo il centro storico di Cisternino, incantevole borgo della Valle d’Itria. Le intricate viuzze, sommerse dal bianco, sono ravvivate da fiorellini, richiami arabeggianti e porticine di colore azzurro. Per la sua bellezza Cisternino è stato eletto borgo più bello d’Italia.

#Martina Franca

Borgo della provincia di Taranto, sito nelle vicinanze di Cisterino. Le vie di Martina Franca sono una massa bianca, uniforme ed essenziale, dalla quale si stagliano il barocco e il rococò del suo paesaggio urbano. Tutto questo conferisce al borgo un imponente fascino, che è delizia per gli occhi dei visitatori.

#Locorotondo

La calce e la pittura bianca ricoprono il centro storico di Locorotondo, paesino della Puglia situato nella Valle d’Itria. Singolari sono le sue “cummerse”, case d’abitazione tipiche caratterizzate da un tetto aguzzo realizzato con lastre calcaree chiamate “chiancarelle”. A rendere ancora più suggestive le vie del centro sono i numerosi balconi abbelliti con fiori e piante: una nota di colore sulla massa bianco candido del paesaggio urbano.

#Ceglie Messapica

Si tratta di una località della puglia, sita in provincia di Brindisi. Qui il bianco fu utilizzato intenzionalmente per donare un tocco di luce alle strette vie della città. Cameo incastonato all’interno del centro storico è il castello Ducale, meraviglia ereditata dall’epoca medievale. Degna di nota anche l’imponente torre normanna, oggi simbolo della città.

#Trani

Altra città pugliese, definita per la sua bellezza “la perla dell’Adriatico”. La Cattedrale di Trani si specchia nel mare azzurro, in tutta la sua maestosità e possanza. Questa insieme al Castello Svevo a pochi metri, alla Sinagoga di Scolanova e al paesaggio urbano conferiscono alla città un candore quasi catartico.

#Molfetta

A nord di Bari, Molfetta è una tipica cittadina pugliese costituita con pietre calcaree, le “chiancarelle”. Tra le bellezze architettoniche maggiori vi è il Duomo dedicato a San Corrado, espressione del romanico pugliese. Passeggiando tra le vie di Molfetta sarà possibile imbattersi in numerose chiese che si splendono nel loro immancabile bianco.

#Matera

Famosa per essere la città dei sassi, Matera, è il luogo in cui l’equilibrio tra la natura e l’intervento umano realizzano uno scenario dalla bellezza più unica che rara.  La città è scolpita nella roccia calcarea e la luce del sole che si riflette sulle rocce riesce a  regalare spettacoli davvero emozionanti. I Sassi sono patrimonio dell’UNESCO dal 1993.

#Atrani

Situata a costiera amalfitana, Atrani è riconosciuto come uno dei borghi più belli d’Italia. Un tripudio di scale, archi e viuzze con il loro bianco illuminano la città. Degna di nota la Collegiata di Santa Maria Maddalena, imponente nel suo stile rococò. Visitare Atrani potrebbe essere un’esperienza emozionante e piena di vita.

A proposito dell'autore

Simona Lorenzano

Cresciuta ad Agrigento, terra in cui ha respirato la grecità a pieni polmoni, consegue la maturità presso il Liceo Classico Empedocle. La passione per la salute e il benessere la spingono a laurearsi in Infermieristica a Catania. Scrive su Live UniCT sin dal primo anno di università e continua a coltivare il suo amore per la scrittura, la musica e le discipline umanistiche. Per citare Plinio il Vecchio: “Non lasciar passare neanche un giorno senza scrivere una riga”.