Altro Attualità Società

A Siracusa il primo Startup Weekend “Change Makers” in Italia, LiveUnict media partner dell’evento

siracusa

Si svolgerà a Siracusa, nell’isola di Ortigia, il weekend dedicato agli innovatori sociali, liberi pensatori, professionisti, inventori, imprenditori, sviluppatori e curiosi che vogliono impegnarsi per migliorare la propria terra attraverso i loro progetti.

L’appuntamento è per i giorni 12-13-14 giugno, in via Vincenzo Mirabella 29, e in questa occasione LiveUnict sarà media partner dell’evento.

Ogni anno, grazie al format internazionale “Startup Weekend”, in tutto il mondo sviluppatori, designer, imprenditori, inventori hanno l’occasione di lavorare insieme per 54 ore con lo scopo di creare nuovi prodotti e nuovi servizi per un mercato sempre più competitivo.

Venerdì 12, sabato 13 e domenica 14 giugno, nella splendida cornice dell’isola di Ortigia a Siracusa, grazie alla sinergia di Impact Hub Siracusa e Youthub Catania Student Incubator, nasce  il primo Startup Weekend “Change Makers” in Italia.

Mirko Viola (Impact Hub Siracusa), uno dei promotori, spieca che  «si tratta di una variante “sociale” nata in una favela brasiliana, durante uno Startup Weekend dello scorso anno. L’obiettivo è quello di rendere possibile una positiva contaminazione tra il business e il mondo del sociale e del non profit, nell’ottica di favorire la creazione di startup mirate a risolvere le problematiche sociali globali (…) “Change Makers” significa “agenti del cambiamento”, e l’obiettivo di questo weekend sarà proprio quello di lavorare insieme per trasformare le problematiche del territorio siciliano in opportunità di cambiamento e (soprattutto) di sviluppo economico il tutto all’interno di una fitta rete internazionale di connessioni tra persone e progetti, la sola in grado di rendere possibile la condivisione delle idee e la replicabilità a livello globale delle best practice».

Il tema principale per Startup Weekend “Change Makers” Siracusa sarà l’Acqua. Fonte di vita per eccellenza, ma anche motivo di conflitti mondiali e strada percorsa da migliaia di migranti in cerca di fortuna e di pace. L’acqua è tutto. Sarà un’occasione di riflessione proattiva sull’acqua come strumento di dialogo, di crescita, di rigenerazione sociale e, soprattutto, come leva per risollevare le sorti della nostra terra, attraverso l’ideazione e lo sviluppo di progetti di vita socialmente responsabili ed economicamente sostenibili.

«Il weekend vedrà la partecipazione del Fondo “Oltre Venture Capitale Sociale, il primo fondo italiano di investimenti a “vocazione sociale”, che propone cioè opportunità di investimento per favorire lo sviluppo di una nuova generazione di imprese in grado di produrre benessere per la collettività. Ignazio Boncompagni di Oltre Venture sarà membro della giuria che voterà al termine del weekend il progetto vincitore; progetto che avrà la possibilità di interloquire in modo privilegiato sia con Oltre Venture sia con gli altri componenti di una giuria altamente qualificata: Giovanni Romano (Fondazione di Comunità “Val di Noto”), Massimo Vecchio (Sistema Investimenti S.p.A.), Emanuele Spampinato (Consorzio Etna Hi-Tech), Raffaella Mandarano (Proteo S.p.A.), Antonio Perdichizzi (Tree HR), Stena Paternò (Vulcanìc)», conclude Mirko Viola.

Antonio Musumeci (Youthub Catania), un altro dei promotori, entra nel dettaglio del weekend: «il lavoro dei team che si formeranno venerdì e che lavoreranno insieme fino a domenica, sarà accompagnato da alcuni interventi che, come ci auguriamo, “ispireranno” i partecipanti ad affinare le loro idee per il sociale, rendendole economicamente sostenibili per sé e per gli altri: Dario Carrera, co-founder di Impact Hub Roma e Impact Hub Milano, PhD in public policy, acceleratori e startup di social innovation tra la London South Bank University e l’Università di Roma Tor Vergata, dove è cultore della materia in Economia delle aziende non profit e delle imprese sociali, è una delle persone più adatte a spiegare come tradurre una “social business idea” in un “social business model”. Nicola Cerantola, ingegnere industriale, fondatore nel 2009 di Ecologing, un progetto imprenditoriale che dalla Spagna offre alle piccole e grandi aziende di tutto il mondo la possibilità di convertire il proprio business in “Eco-business”, nell’ottica di un’economia circolare e sostenibile che riduca i costi ed i rischi legati ai problemi ambientali e di comunità. Fabrizio Lapiello, fondatore e CTO di 012Factory, primo centro di contaminazione multidisciplinare per l’imprenditoria innovativa, Manager del Google Developers Group Campania e recentemente nominato da Intel tra i 75 Software Innovator nel mondo. Dario Distefano, vice presidente di Balouo Salo, un’associazione non profit composta da giovani ingegneri, professionisti e docenti universitari che, uniti dal desiderio di abbattere le barriere culturali nel segno della solidarietà e della cooperazione, stanno lavorando per la realizzazione di un ponte-diga desalinizzante sull’alveo del Tanaff Bolong in Senegal, con lo scopo di desalinizzare il suolo rendendolo coltivabile, e contribuire così al miglioramento delle condizioni di vita dei suoi abitanti».

La partecipazione è rivolta a tutti. Imprenditori sociali, economisti, liberi pensatori, umanisti, designer. Dagli ingegneri agli architetti, dagli sviluppatori ai biologi, dai pescatori ai creativi. Dagli inventori o ai semplicemente curiosi. Sarà una preziosa occasione di confronto trasversale per età e background di vita. Una convivialità di differenze tesa a rafforzare i legami sociali ed a sprigionare esperienze e ricchezze economiche prima inimmaginabili.

Importanti premi per i tre progetti più votati dalla Giuria.
Il primo progetto classificato vincerà:
– un anchor desk (da 3 a 5 persone) presso gli spazi di Impact Hub a Siracusa o presso gli spazi dell’incubatore Vulcanìc a Catania, per 1 mese;
– un meeting One to One con gli investitori presenti nella Giuria;
– un pacchetto “Media e Innovazione” per la copertura mediatica del progetto garantita da alcune testate partner, per 1 anno;- 1300 adesivi personalizzati by Sticker Mule.
Il secondo e il terzo classificato vinceranno:
– un meeting One to One con gli investitori presenti nella Giuria;
– una postazione di coworking presso gli spazi di Impact Hub a Siracusa o presso l’incubatore Vulcanìc a Catania, per 1 mese;
– 100 adesivi personalizzati by Sticker Mule.

Grazie al contributo degli Sponsor, la quota di partecipazione per l’intero weekend, pasti inclusi, è molto contenuta. I biglietti sono acquistabili online tramite Eventbrite. Per aggiornamenti visitare il sito http://www.swsiracusa.it