Attualità Società Tecnologia e Social

Pagati per fare selfie e post: arriva Tsu, il social che promette “soldi facili”

tsu

Un po’ Facebook, un po’ Twitter, un po’ Instagram. Ma con una notevole differenza: qui si possono guadagnare fino a 100$ alla volta. Si chiama Tsu come Tsunami e presto potreste essere travolti da un’onda anomala di inviti e richieste di iscrizione dei vostri amici online.

Ma cosa ha davvero di diverso rispetto agli altri portali? Chi lo frequenta già? E’ possibile guadagnare davvero? Per rispondere a queste domande abbiamo deciso di provarlo per voi.

Cosa è Tsu: Innanzitutto per poter accedere al social è necessario inserire il codice di un utente già registrato. Un esempio è www.tsu.co/antoniojules ma soprattutto negli app store è possibile trovare numerosissimi account. Successivamente occorre inserire alcuni dati personali, la propria foto del profilo e una immagine di copertina. Si aprirà quindi la pagina dei Feed: è qui che vedrete pubblicati i post dei vostri amici su Tsu.

Nella barra in alto sono invece disponibili un modulo di ricerca per contatto o hashtag e la barra delle notifiche. Cliccando su “Create” o nella barra “What’s on your mind” è possibile inserire un testo, una foto, un link. Come su Tumblr, è possibile dare un titolo al proprio post.

Gli utenti su Tsu: Come su Twitter e differentemente da Facebook, esistono solo degli account utente. È possibile decidere di aggiungere un contatto come amico, di seguirlo o entrambe le cose. È possibile inviare e ricevere messaggi diretti da altri utenti, ma il meccanismo è molto più elementare e farraginoso rispetto a Facebook. Una gestione migliore delle notifiche dei messaggi non guasterebbe.

Come e quanto si guadagna: Andiamo subito ad affrontare la feature principale di questo social: la retribuzione. In Tsu si trova molta pubblicità: troviamo annunci relativamente invasivi in alto e ai lati della pagina. Il proclamo del social network di  Sobczak è una redistribuzione dei compensi con gli utenti. Il 10% dei guadagni va a Tsu, il restante 90% dei proventi di ciascun annuncio viene invece ridistribuito in questo modo: il 45% va a voi, il 30% al contatto che avete indicato in fase di registrazione e il restante 15% agli account indicati in fase di registrazione ai contatti primitivi, secondo una struttura “dei terzi infiniti”.

tsu2
Si guadagnano quindi circa 5 centesimi per ogni 1000 visualizzazioni dei vostri post. La soglia minima per poter riscuotere è fissata a 100 dollari. Il gioco ne vale la candela? Senza dubbio, occorre molto lavoro e tempi biblici per accumulare capitale. In molti però ci stanno provando: le strategie più efficaci sono quelle di aggiungere molti amici e di utilizzare gli hashtag di riferimento per gli utenti italiani come #tsu e #tsuitaly.

Le regole del gioco:  esistono tuttavia alcune limitazioni. Nell’arco della stessa giornata si possono creare massimo 28 post e condividerne 8 di altri utenti. Il numero massimo di amici è fissato a 5000 (come Facebook) e si possono seguire fino a 1000 followers. I post possono contenere un massimo di 10 hashtag mentre non c’è alcun limite per i like.

Da TWITTER

#Pantone2020: come abbinare il #ClassicBlue, il colore dell’anno https://catania.liveuniversity.it/2019/12/05/pantone-2020-classic-blu-come-abbinarlo/

Decreto #Scuola 2020, pronti ad assumere migliaia di #docenti: i dettagli dei #concorsi https://catania.liveuniversity.it/2019/12/04/decreto-scuola-2020-concorso-docenti-bando/

Etna, un documentario ricostruisce in 3D la storica eruzione del 1669 [VIDEO] https://catania.liveuniversity.it/2019/11/14/etna-eruzione-1669-documentario/ di @liveunict

Load More...