Arte

CATANIA – Come restituire entusiasmo ad una città al collasso, la ripresa passa per l’arte

108 ph | tutti i diritti riservati

grafgo

Quando si dice fare largo ai giovani per risollevare le sorti di un paese in ginocchio!

Un bell’esempio può essere ciò che sta accadendo in Via Grotte Bianche a Catania, in quella che negli anni ‘70 era soprannominata “la via degli artisti” per la numerosa presenza di studi e botteghe di artigianato. Via Grotte Bianche era tornata ad essere la classica “vanedda” buia e poco popolata in uno stato di degrado assoluto. Da due anni a questa parte la forza di volontà e la voglia di cambiare le cose di alcuni nostri giovani concittadini, ha restituito vita proprio alla via degli artisti. In pochissimo tempo sono nati il primo Hackspace di Catania e Ritmo, spazi culturale indipendenti, portando alla città una ventata di novità.

Ritmo è uno spazio culturale situato nel quartiere storico della “Fera o Luni”. Lo spazio propone una programmazione alternata che evita contesti circoscritti, presentando il lavoro di artisti che operano in diversi ambiti del contemporaneo, attraverso esposizioni, eventi, progetti editoriali, live set, workshop e laboratori. Una particolare attenzione è rivolta all’arte urbana, quale processo di riappropriazione visiva, sociale e culturale dello spazio pubblico attraverso un dialogo aperto con diverse realtà italiane ed estere.

Lo spazio culturale indipendente ospiterà, domenica 1 Febbraio alle ore 19:30 in via Grotte Bianche 62, la presentazione di un progetto made in Sicily chiamato GraffgoGraffgo è un magazine dedicato al mondo dei graffiti, nato dall’idea di un gruppo di amici che condivide da anni passione e interesse per questo fenomeno urbano, attraverso la raccolta di materiale fotografico, nazionale e internazionale. Un documento che racconta la strada e i suoi linguaggi espressivi, attraverso i colori, gli stili e le azioni di un movimento che ha cambiato il volto delle città moderne. Yellow Edition è il primo numero di questa street zine made in Sicily, con uno speciale dedicato alla scena catanese di fine anni novanta.

Siamo ormai abituati a sentire e leggere informazioni pessimistiche proiettandoci verso una condizione socio/culturale sempre più allarmante. Speriamo quindi che questa ventata di cambiamento possa riaccendere nei lettori la voglia di riappropriarsi degli spazi lasciati all’abbandono della nostra città, restituendo un nuovo valore aggiunto, prendendo come esempio ciò che vi abbiamo appena raccontato.

Domenica 1 Febbraio, Via Grotte Bianche 62.
Presentazione Graffgo Yellow edition 

Alessio Consoli

108 ph | tutti i diritti riservati
108 ph | tutti i diritti riservati