Altro

Collaborazione fra Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e Scuola Superiore di Catania. Sottoscritto accordo di collaborazione

La Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e la Scuola Superiore di Catania, istituzioni universitarie accomunate dalla valorizzazione degli allievi unicamente grazie al merito, sottoscrivono un accordo di collaborazione per attività didattiche, di ricerca e per nuovi progetti congiunti su temi di comune interesse. L’accordo è stato firmato oggi da Pierdomenico Perata, Rettore della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e da Giacomo Pignataro, Rettore dell’Università di Catania, di cui la Scuola Superiore – presieduta da Francesco Priolo – è parte integrante, e si inserisce in un più ampio progetto europeo, che prevede l’avvio di partnership fra istituzioni che condividono modelli formativi analoghi, modalità similari nell’accesso dei propri allievi (in questo caso tramite concorso) e nelle attività di tutorato, sempre a beneficio degli allievi.

Da oggi saranno incentivati scambi di allievi che potranno fruire delle attività didattiche e delle “facilities”, come gli accessi a biblioteca e a mensa, il soggiorno nei collegi. L’accordo per lo scambio Pisa – Catania e viceversa coinvolge tanto gli allievi “ordinari”, quelli che seguono le attività didattiche integrative alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa o alla Scuola Superiore di Catania e che sono iscritti anche ai rispettivi corsi di laurea delle università statali delle due città, quanto per i dottorandi che svolgono attività di studio e di ulteriore avvicinamento al mondo della ricerca al Sant’Anna o alla Scuola Superiore etnea. Analoga possibilità sarà concessa ai Docenti e ai Ricercatori, che potranno condividere attività didattiche, di ricerca e di tutoraggio per gli allievi delle due istituzioni.

Pierdomenico Perata: “La Scuola Superiore Sant’Anna vanta rapporti di collaborazione con numerosi enti e istituzioni e in questo contesto generale si colloca la convenzione firmata oggi. Si tratta di un accordo a cui teniamo molto perché viene sottoscritto con un’istituzione che propone un modello formativo simile al nostro, in cui gli allievi sono selezionati sulla base delle loro capacità e potenzialità e vengono seguiti da un tutor che li aiuta a dare il meglio di sé e a coltivare il proprio talento. Anche la Scuola Superiore di Catania prevede che i suoi allievi entrino presto in contatto con le sue strutture di ricerca e questo è un ulteriore punto qualificante che potrà essere ulteriormente valorizzato. Grazie all’accordo sarà possibile incentivare gli scambi di docenti e di ricercatori, offrendo nuove opportunità didattiche di cui potranno beneficiare gli allievi delle due istituzioni, con la possibilità al contempo di avviare nuovi progetti di ricerca”.

Giacomo Pignataro, Rettore dell’Università di Catania: “Questa nuova prestigiosa collaborazione della Scuola Superiore del nostro Ateneo è un ulteriore conferma che anche a Catania esiste l’eccellenza; che nelle nostre strutture trovano spazio, supporto e favorevoli opportunità anche i giovani particolarmente brillanti, e che la Scuola, grazie a partnership come quella a cui da oggi diamo vita, può realmente divenire, com’era nelle sue intenzioni iniziali, un punto di riferimento per tutta l’area euromediterranea”.