Arte Attualità Cinema e Teatro Divertenti Università

Al cinema con 1 euro (o meno) fino al venerdì? Per gli studenti non è fantascienza

Fonte: Facebook- cinema de la plage

 

Fonte: Facebook- cinema de la plage
Fonte: Facebook- cinema de la plage

Mettete da parte le poltroncine in pelle, i porta-bicchieri giganti per i popcorn e gli occhialini per il 3D. Conservate solamente il vero fascino del cinema offerto dalle immagini proiettate sul grande schermo. In estate, ai colossi dei multisala si affiancano i cinema all’aperto, dove al grigio soffitto della sala si sostituisce un cielo buio interrotto solamente dai puntini splendenti delle stelle. E se l’atmosfera romantica non vi ha ancora convinto, considerate l’aspetto economico: a Catania, dal lunedì al venerdì, per tutti gli studenti universitari esistono ben 3 modi diversi per guardare un film al chiaro di luna con pochi spiccioli o addirittura a “costo zero”.

Il lunedì il cinema va in vacanza al mare – Godersi un vecchio film cult scelto dalla maggioranza del gruppo a pochi metri dalla riva e comodamente sdraiati sulla sabbia: questa è l’originale formula del gruppo “Cinéma de La Plage” che da qualche settimana propone l’appuntamento fisso al lido “Le Capannine” del lunedì sera. L’ingresso è gratuito e alla proiezione del film delle 22.30, segue un dj-set.

 

Arena Adua (zona borgo): il secondo spettacolo è scontato per tutti gli studenti universitari – Dal lunedì al giovedì, nella storica arena di via San Nicolò al Borgo, la seconda proiezione costa solamente un euro. La programmazione non è definita in largo anticipo, ma è possibile consultare la pagina Facebook dell’arena. E’ necessario esibire all’ingresso il libretto o un documento che attesti l’iscrizione all’università.

 

 

In centro, il venerdì dell’Arena Argentina- Prosegue anche ad agosto l’iniziativa dell’Arena Argentina che prevede l’ingresso ridotto a un euro per studenti e under 26 per gli spettacoli del venerdì. Disponibile sul sito ufficiale l’intera programmazione del mese, in cui si trovano parecchie seconde visioni dei film che hanno riempito i cinema in inverno. Un appuntamento e luogo di ritrovo irrinunciabile per molti studenti del nostro ateneo.

 

 

Antonio Percolla