Altro Attualità Catania Terza Pagina

Catania: arriva Easypark, l’App per pagare i minuti effettivi di sosta sulle strisce blu

easyparkAlzi la mano chi, almeno una volta, ha vissuto attimi di terrore ricordandosi di aver lasciato la propria auto sulle strisce blu con il tagliandino scaduto. O terminando la sosta prima dell’orario prefissato, di accorgersi di aver regalato qualche spicciolo alla poco amata Sostare pagando minuti di sosta non usufruiti. Con l‘app offerta da EasyPark, anche a Catania sarà possibile evitare tutto ciò. Attraverso il proprio smartphone sarà possibile impostare un vero e proprio parcometro digitale senza ricorrere alle macchinette e pagare i minuti effettivi di sosta. Rivoluzionerà il nostro modo di parcheggiare? Scopriamolo insieme.

COME FUNZIONA: Il funzionamento dell’app è molto semplice. Una volta registrati al servizio ed essersi “loggati” attraverso il telefonino, basterà inserire il codice-zona della città di Catania e girare la rotellina virtuale per impostare la durata provvisoria della sosta. Una volta tornati in auto, occorrerà stoppare il timer per pagare effettivamente i minuti utilizzati. A questo punto sorge spontanea la domanda: “Come faranno i vigili a controllare se sto effettivamente pagando?“. Niente paura: grazie ad un adesivo applicato al cruscotto sarete riconosciuti come clienti EasyPark e agli addetti Sostare basterà consultare il database online per accettarsi che non state “facendo i furbi”.

I VANTAGGI DEL SERVIZIO: La comodità, prima di tutto. Poter decidere di allungare la propria sosta senza dover lasciare qualsiasi attività per paura di prendere multe salate costituisce il vantaggio principale dell’applicazione. Secondo fattore positivo è costituito dal fatto che non sarà più necessario dotarsi di vagonate di monetine per poter parcheggiare. Una piccola scocciatura che capita spesso è quella di ritrovarsi a dover scambiare le proprie banconote “per la gioia” dei bar, tabacchini ed edicole dei dintorni.

CONVIENE REALMENTE? LA RISPOSTA E’ NI’: Se l’attrattiva principale dell’applicazione è quella di pagare i minuti di sosta effettiva, occorre considerare che il servizio, oltre al costo di attivazione di circa 14 euro, prevede una maggiorazione del 15% della tariffa. Ciò significa che per ogni ora di posteggio, in realtà si pagano sempre 9 minuti in più. Per pagare effettivamente 0,75€/h, occorrerà attivare il pacchetto “premium” che prevede un canone di 4,99€ al mese. Oltretutto, ogni ricarica anticipata del proprio conto (solo attraverso bonifico bancario) ha al momento un taglio minimo di 50€: difficile immaginare che uno studente universitario o un fruitore saltuario anticipi di tasca 50 euro ammortizzabili dopo decine e decine di soste. EasyPark costituisce quindi un’ottima alternativa ai tagliandi cartacei solo per i lavoratori che puntualmente ogni giorno si ritrovano a lottare con le tanto odiate “strisce blu”.

Speciale Test Ammissione