Attualità Catania Cinema e Teatro

Una scuola di cinema per una città da Oscar

cinema cataniaIl Comune di Catania sposa le idee di Alfredo Lo Piero, la quinta edizione del workshop “I Mestieri del Cinema” decollerà il prossimo 22 gennaio,

anche quest’anno Maestri di fama nazionale e internazionale

Dopo il successo delle scorse stagioni sta per prendere il via la quinta edizione del workshop interdisciplinare “I Mestieri del Cinema” firmato dal Centro Studi Laboratorio d’Arte di via Caronda n. 316/ 318, Catania.

E se gli scorsi anni gli allievi della Scuola hanno preso parte alla realizzazione di corti e documentari d’importanza nazionale – ultimo il film documentario “Gran Ballo dell’unità d’Italia Celebrando il Gattopardo” – o sono stati impiegati per set cinematografici importanti, quest’anno la formazione interesserà il progetto internazionale “Bellini il mistero di Puteaux”, un film sul compositore catanese che racconterà i giorni precedenti alla sua morte «una fine straziante e prematura, per molti versi, oggi, ancora ammantata di mistero» parola dell’ideatore e registaAlfredo Lo Piero.

Un’originale e fantasiosa pellicola che ricostruirà in maniera minuziosa, ciò che accadde in quella casa fuori Parigi. Ma attraverso flashback si farà luce anche sui momenti più salienti della breve vita del cigno catanese. Una sceneggiatura nella quale ha creduto fortemente anche Pio Angeletti, produttore cinematografico di capolavori quali Profumo di donna, C’eravamo tanti amati e componente della giuria del David di Donatello.

Una proposta che, tra l’altro, già ha ottenuto il coinvolgimento di Paesi quali la Francia, Germania e Austria.

Un film, dunque, che è anche un modo per promuovere Catania nel Mondo e per la cui realizzazione lo sceneggiatore e regista Lo Piero gode della sensibilità del Sindaco On. Raffaele Stancanelli e del sostegno della Regione Sicilia.

Una sinergia dunque che tende ad ottenere dei risultati sempre più ambiziosi. Così, il regista Alfredo Lo Piero direttore del Centro Studi anche quest’anno non si è risparmiato dal riservare ai propri allievi illustri nomi nazionali e internazionali del Mondo della celluloide come:

Il premio Oscar Claudio Cutrì per il montaggio Certi bambini, 2004

Giovanni Natalucci per la scenografia C’era una volta in America, 1984

Vittorio Melloni per il suono e la presa diretta

Luigi Perelli per la regia e tecniche di ripresa autore di La Piovra, Un caso di coscienza

Adolfo Bartoli per la fotografia Il libro della giungla, 1997; Pinocchio, 2002

Pietro Tenoglio per trucchi ed effetti speciali, Le avventure di Pinocchio, 1972; La casa 3, 1988

Andrea Arnone per la steadycam, La passione di Cristo, 2004

Francesco Cardì per la sceneggiatura, Il Mercante di Stoffe

Mario Novelli stuntman ed effetti speciali

Nino Graziano Luca per coreografie di scena, costume e danze dell’800

I Professionisti condurranno gli allievi in un itinerario teorico-pratico di dieci incontri, per la durata complessiva di cento ore didattiche, finalizzato all’acquisizione di competenze cinematografiche a tutto tondo.

Il workshop è a numero chiuso e a conclusione verrà rilasciato un attestato di frequenza. L’appuntamento è allora fissato per il 22 gennaio in via Caronda n. 318, Catania.

 

Info su www.laboratoriodarte.eu.

Rimani aggiornato