Studenti&Fornelli – Dopo le feste… insalate per tutti i gusti!

Tra Natale e Capodanno si sa, esagerare con il cibo non è mai l’eccezione. Bottoni che saltano, antiacido a portata di mano, sensi di colpa a gogo. Come salvarsi da queste situazioni? Dire di no a mamme, nonne e zie che ti ingozzerebbero da qui a Pasqua è davvero dura, quindi cerchiamo di rimediare facendo pasti disintossicanti e un po’ più leggeri.

Tra i consigli più ovvi ci sono bere tanta acqua, evitare i fritti, non esagerare col sale ed eliminare i grassi, in particolare quelli saturi. Non devono mancare abbondanti porzioni di verdura e frutta, quest’ultima lontana dai pasti e come spezza-fame.

D’istinto, quando pensiamo a un piatto light, la prima cosa che ci viene in mente è l’insalata; ma c’è insalata e insalata! Dimenticate le tristi foglie di lattuga umidiccia e di un banale verde, quelle che voglio proporvi oggi sono vari abbinamenti per creare insalate gustose e variegate, introducendo nella nostra dieta importanti vitamine e sali minerali che aiutano a rinforzare le difese immunitarie e a placare la fame insaziabile da feste natalizie.

  • INSALATA DI ARANCE, FINOCCHI e SALMONE: un classico della cucina sicula, finocchio e arance sono un concentrato di vitamine (A, B e C) e sali minerali; il primo noto per le proprietà carminative, digestive, diuretiche e quindi disintossicanti, le seconde per la vitamina C importante perché contribuisce a rafforzare il sistema immunitario e aiuta quindi a prevenire raffreddori e malattie da raffreddamento. Se a questo binomio uniamo poi il salmone affumicato possiamo ottenere un pasto completo di proteine e omega 3, oltre che un gustoso abbinamento. Possiamo aggiungere del pepe rosa e dell’aneto per aromatizzare.
  • INSALATA BELGA CON NOCI E MELE ROSSE: chi gradisce un gusto più amarostico troverà interessante questo abbinamento; consiglio mele pink lady dalla polpa croccante e dolce, noci rigorosamente locali, il tutto condito con un’emulsione di lime e olio d’oliva. Potete aggiungere dei mirtilli rossi essiccati, albicocche secche o uvetta.
  • INSALATA DI SPINACI, PERE E MELOGRANO: spinaci freschi da consumare crudi in insalata, li avete mai provati? Ricchi di vitamine e sali minerali sono degli ottimi antiossidanti con proprietà depurative e lassative. Sfatiamo il mito di braccio di ferro in quanto, nonostante l’effettivo contenuto in ferro di questa verdura, esso è molto difficile da assimilare. Componiamo la nostra insalata con pere, melograno, feta greca e noci. Il tutto condito da olio extravergine d’oliva (limitiamo il sale vista la sapidità del formaggio utilizzato).
  • INSALATA DI AVOCADO: ricco di omega 3 e acidi grassi che fanno bene al cuore, vitamina A ed E, ottimi antiossidanti. Nonostante l’elevato contenuto calorico, questo frutto ha il vantaggio di aumentare il senso di sazietà visto l’elevato contenuto di fibre e acido oleico. Possiamo preparare un’insalata a base di avocado, pomodori verdi da insalata, rucola, cipolla bianca, yogurt naturale, sale e pepe q.b., olio e limone.
Articoli simili

Advertisement

Banner_UniAthena 300x250_gif
script async src="//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js">
Leggi articolo precedente:
Trent’anni di Erasmus: ecco come è nato il progetto e quali sono le mete preferite

Nel 1987 nacque l'idea che diventò uno dei più grandi pilastri dell'Unione Europea. Sofia Corradi è la mente dell'European region...

Chiudi