In Copertina Speciale Sant'Agata

Festa di Sant’Agata: la tradizione dei Vespri a Sant’Agata la Vetere

Immagine di repertorio
Festa di Sant'Agata: il racconto della tradizione dei primi Vespri della solennità a Sant'Agata La Vetere, uno dei momenti più salienti del giro esterno.

Stavolta sì. La Festa di Sant’Agata è tornata a pieno regime, dopo i due anni di stop a causa della pandemia. E con lei tutti i tradizionali momenti salienti della processione, così come quello dei Vespri all’interno di quella che è stata la prima Cattedrale di Catania: la Chiesa di Sant’Agata La Vetere, un luogo molto importante per il culto agatino, dove Agata fu processata e dove avvenne la sua prima sepoltura. Al suo interno è, infatti, custodito il primo sarcofago della Patrona di Catania, che funge adesso da altare.

 Festa di Sant’Agata 2023: il corteo della Carrozza del Senato [FOTO&VIDEO]

Il fercolo raggiunge Sant’Agata La Vetere al termine della terza rampa della salita dei Cappuccini, facendo il suo ingresso proprio dentro la chiesa, per una sosta di un’ ora in cui saranno appunto recitati i Primi Vespri della solennità di Sant’Agata.

 Festa Sant’Agata, la salita di Sangiuliano: com’è cambiata negli anni

I Primi Vespri a Sant’Agata la Vetere

Nella liturgia cattolica i vespri sono la preghiera del tramonto ed hanno una struttura ben precisa: l’esordio iniziale con il segno della croce è, infatti, seguito sempre dall’espressione “O Dio vieni a salvarmi”.

Nei Primi Vespri della solennità di Sant’Agata si parla del martirio e di come Agata, indotta in tentazione, nel nome del Signore e col suo aiuto resiste mantenendo la sua fede cristiana. “D’ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno Beata”, così si recita nel Cantico della Beata Vergine.

 Festa di Sant’Agata, il canto delle suore: cosa cantano e la storia

Appuntamento, dunque, alla Chiesa di Sant’Agata La Vetere, per uno dei momenti più salienti del giro esterno della Festa di Sant’Agata.

 Festa di Sant’Agata 2023, giro interno: il percorso completo

A proposito dell'autore

Dario Longo

Dario Cosimo Longo nasce a Catania il 6 febbraio 1995. Laureato in Scienze e Lingue per la Comunicazione e laureando in Comunicazione della Cultura e dello Spettacolo. Collabora con la testata LiveUnict da maggio 2022, è stato stagista presso la web TV d'Ateneo Zammù TV, tutor didattico per diversamente abili e con DSA con il CInAP ed educatore durante il Servizio Civile 2021/2022. È tra gli autori di un ebook sul quartiere Antico Corso di Catania e nutre un grande interesse per la scrittura. Appassionato di sport, musica, mobilità, beni culturali e turismo. Punta ad un futuro nel mondo della comunicazione e del turismo, ma con una porta aperta anche all'istruzione.

Università di Catania