Attualità

Bonus bollette in busta paga: di cosa si tratta

In arrivo bonus bollette direttamente in busta paga. Di seguito tutte le info sul nuovo bonus previsto nel decreto aiuti e i requisiti necessari.

Sono molti i lavoratori che potranno beneficiare del bonus bollette direttamente in busta paga per contrastare gli elevati costi che le famiglie devono sostenere ogni giorno a causa del caro vita. Ecco tutte le info su come si ottiene.

Bonus bollette

Si tratta di una misura che rientra nel pacchetto di “misure urgenti in materia di energia, emergenza idrica, politiche sociali e industriali“. Quest’ultimo approvato lo scorso 4 agosto dall’esecutivo nell’ambito del Decreto Aiuti Bis.

Grazie a questo bonus bollette, come è facile intuire dal nome, si tratta un incentivo volto ad aiutare i lavoratori dipendenti a far fronte al caro energia e di conseguenze all’importo particolarmente alto da pagare con le bollette di acqua, luce e gas.

Tale incentivo, è bene sottolineare, può essere erogato dalle aziende del settore privato ai propri dipendenti. Non possono beneficiare di tale agevolazione, invece, coloro che lavorano nell’ambito del settore pubblico.

Come si ottiene il bonus bollette

A differenza di quanto si possa pensare, non è necessario presentare domanda per poter ottenere tale incentivo. Infatti, il bonus bollette viene erogato direttamente sulla busta paga direttamente dal datore di lavoro. Però non bisogna dare per scontato l’erogazione di esso.

È infatti facoltà dello stesso datore di lavoro decidere se riconoscere o meno tale misura. Al momento, comunque, non è ancora dato sapere come avverrà effettivamente l’erogazione del bonus bollette a favore dei lavoratori dipendenti.

Le uniche informazioni disponibili in merito, infatti, è che viene considerato come altri beni ceduti o come tra i servizi prestati ai dipendenti nell’ambito del welfare aziendale. Ma non solo, sull’importo percepito non bisogna nemmeno pagare le tasse.

Tuttavia, non resta che attendere maggiori info a riguardo per capire bene la finalità di quest’ultimo e la riconosciuta erogazione da parte del datore di lavoro.

 Bonus occhiali e lenti a contatto: che fine ha fatto?