Acireale

Duplice omicidio ad Acireale, sospettato un uomo: scatta il fermo

La notte scorsa due cugini sono stati uccisi probabilmente perché sorpresi a "rubare dei limoni". Nelle ultime ore, per un uomo anziano, è scattato il fermo poiché ritenuto primo sospettato.

Questa notte è arrivato il fermo per un uomo sospettato di aver ucciso i due cugini probabilmente sorpresi all’interno di un agrumeto intenti a “rubare” agrumi. 

Secondo le prime ricostruzioni i due cugini si trovavano all’interno di un agrumeto e probabilmente sono stati sorpresi dal proprietario del terreno a rubare gli agrumi e quest’ultimo li avrebbe uccisi con un colpo d’arma da fuoco. I carabinieri hanno sentito i famigliari per cercare di ricostruire le personalità dei due ragazzi e le conoscenze. Sul posto hanno operato per tutta la notte i carabinieri del comando provinciale e quelli della compagnia di Acireale.

L’uomo, Giuseppe Battiato, fermato dai Carabinieri di Acireale, ha confessato di aver sparato ai due cugini che si erano introdotti all’interno dell’agrumeto. L’uomo si è giustificato dicendo che fosse stanco dei continui furti all’interno del suo terreno.

Università di Catania