Catania

Da Catania a New York con un solo biglietto: l’annuncio di EasyJet e Neos

La Sicilia si avvicina un po' di più alle destinazioni intercontinentali: le compagnie aeree EasyJet e Neos Air hanno annunciato le nuovissime rotte per New York.

Un nuovo, strepitoso annuncio fa battere i cuori dei viaggiatori più appassionati: in meno di un mese, gli aeroporti principali del Sud Italia saranno un po’ più vicini all’America e alla Repubblica Dominicana. Dal prossimo 16 giugno, infatti, si potrà volare dagli aeroporti Fontanarossa (Catania), Punta Raisi (Palermo) e Capodichino (Napoli) alla volta dell’aeroporto JFK di New York e di La Romana, in Repubblica Domenicana.

Le lunghissime tratte transoceaniche diverranno una realtà possibile grazie all’accordo stipulato tra la compagnia svizzera low-cost EasyJet e l’italiana Neos Air, che dal 2004 opera voli intercontinentali. Come spiegato dalle due compagnie nel comunicato congiunto, i viaggiatori in partenza dai tre aeroporti del Mezzogiorno potranno acquistare un unico biglietto, verso New York o La Romana: EasyJet effettuerà poi il volo di transito con destinazione Milano Malpensa, aerostazione dalla quale partiranno i voli verso le destinazioni oltreoceano, operate da Neos Air.

Grande la soddisfazione espressa da Lorenzo Lagorio, Country Manager EasyJet Italia, che ha sottolineato come “easyJet vuole semplificare l’esperienza di viaggio dei propri passeggeri italiani anche quando partono alla volta di mete lontane e incentivare il turismo proveniente da altri continenti verso le meraviglie del nostro Paese”, spiegando che l’accordo “si muove proprio in questa direzione, rivoluzionando e semplificando il concetto di viaggio“.

Ma le buone notizie non terminano qui: l’accordo EasyJet-Neos Air è, infatti, solo l’inizio di quello che potrebbe essere un progetto più grande. Il numero di voli, infatti, sarà momentaneamente ridotto: inizialmente, infatti, i primi collegamenti faranno parte di quella che è una fase di prova per entrambe le compagnie, volta a migliorare tutti gli aspetti della neonata collaborazione. Le tratte, tuttavia, potrebbero aumentare in futuro; nel frattempo, le destinazioni oltreoceano si avvicinano un passo di più al Sud Italia.