Catania

Nas scovano 281 medici no-vax: denunce anche nel Catanese

In Italia 281 medici lavoravano nonostante la mancata vaccinazione o la già avvenuta sospensione: denunce anche nel Catanese.

Lavoravano pur non essendo vaccinati o nonostante l’avvenuta sospensione: i carabinieri del Nas hanno effettuato in tutta Italia una serie di controlli che ha permesso di scovare 281 medici ostinati a violare la normativa vigente. 

Le verifiche svolte hanno riguardato oltre 1.600 strutture pubbliche e private e circa 4.900 posizioni di medici, odontoiatri, farmacisti, veterinari, infermieri e fisioterapisti. In particolare, dei 281 scoperti, 126 erano già stati sospesi dai propri ordini professionali in quanto non vaccinati.

Inoltre si è proceduto con degli accertamenti anche nei confronti di ASL presenti in Calabria, Molise, Provincia di Bolzano e Sicilia.

I controlli nel Catanese

Sono scattate denunce anche per un infermiere professionale ed un’ostetrica in servizio presso un ospedale della provincia di Catania: questi esercitavano la propria attività lavorativa all’interno del nosocomio nonostante un provvedimento di sospensione.