Tecnologia e Social

Condensatore: a cosa serve e quali sono le sue funzionalità principali

Un condensatore, conosciuto anche con il nome di capacitore, è un componente elettrico che è in grado di conservare l’energia elettrostatica collegata ad un campo. Si tratta di uno strumento ideale all’interno della teoria dei circuiti poiché ha la capacità di trattenere la carica e l’energia immagazzinata per un tempo infinito.

Vediamo insieme, nei prossimi paragrafi, a cosa serve un condensatore e com’è è fatto nel dettaglio.

A cosa serve un condensatore? 

Un condensatore è un elemento fondamentale per garantire la sicurezza all’interno dei circuiti elettrici. Stiamo parlando di un vero e proprio contenitore di carica elettrica che viene sprigionata in relazione a specifiche esigenze.

In base alle necessità determinate dalle diverse situazioni e circostanze, questo componente elettrico può avere diverse misure e quindi capacità. In generale, comunque, il compito principale di questo strumento è quello di trattenere energia e liberarla solo quando serve.

In più, viene usato per filtrare dei segnali, rumori e disturbi vari contribuendo significativamente al funzionamento di altre componenti elettroniche garantendo la fornitura di energia elettrica. Talvolta è usato anche per rimuovere gli sbalzi di tensione.

Com’è fatto un condensatore? 

Un condensatore è composto da due terminali ed è formato da:

  • due piastre metalliche
  • un materiale isolante definito dielettrico

Nel dettaglio, le due piastra si trovano in posizioni ravvicinate ma grazie alla presenza del dielettrico non corrono il rischio di toccarsi.

Inoltre, sulle due estremità dello strumento si trovano due lamelle (ognuna delle quali ha le polarità positive o negative) chiamate armature. Anche in questo caso il materiale isolante assicura che non entrino a contatto l’una con l’altra.

La modalità di costruzione di un condensatore determina la sua capacità: uno grandi dimensioni fornisce una capacità maggiore.

Quali sono le diverse tipologie di condensatori? 

Le tipologie di condensatori disponibili sul mercato sono numerose, in particolare:

  • MLCC SMD
  • ceramici THT
  • MLCC THT
  • SMD elettrolitici
  • THT elettrolitici
  • SNAP-IN elettrolitici
  • a vite elettrolitici
  • al poliestere
  • in polipropilene
  • in carta
  • per motori
  • per lampade
  • di tantalio
  • al niobio SMD
  • audio
  • polimerici e ibridi

Generalmente, se non si è a conoscenza dei differenti modelli di condensatori, si consiglia di contattare un elettricista che possa suggerire quale strumento utilizzare in base allo specifico impianto elettrico.