Viaggi

Passaporto obbligatorio per il Regno Unito: le eccezioni

passaporto obbligatorio regno unito
Viaggi, a partire da ottobre il passaporto sarà obbligatorio per raggiungere il Regno Unito: ecco le eccezioni.

A partire da ottobre, per raggiungere il Regno Unito, sarà obbligatorio il passaporto, con alcune eccezioni.

Questo è forse il più importante cambiamento, da quando è entrata in vigore la Brexit a gennaio 2021: come è noto, il Regno Unito è uscito formalmente dall’Unione Europea ed è per questo che cambiano anche le condizioni per viaggiare.

Passaporto obbligatorio da ottobre

Se fino a qualche anno fa era necessaria solo la carta d’identità per raggiungere il Regno Unito, adesso sarà necessario provvedere a fare il passaporto. La misura è valida per la maggior parte dei viaggiatori, anche per i bambini e ragazzi che si recano spesso in vacanza studio.

Quali sono le eccezioni

Ci sono delle eccezioni: alcune categorie non dovranno presentare il passaporto, ma occorrerà il proprio documento di riconoscimento. Stiamo parlando di coloro che hanno ottenuto la residenza permanente (settled) o ancora provvisoria (pre-settled). Via libera anche per chi ha un permesso familiare dell’Eu Settlement Scheme, un permesso giornaliero, per chi è un visitatori S2 Healthcare o fornitore di servizi svizzero.

Il problema si pone, però, quando ci si trova a dover prendere un volo: le compagnie aeree potrebbero chiedere indistintamente il passaporto, dato che chi ha la residenza in Regno Unito non ha alcun documento fisico da presentare.

Inoltre, fino a sei mesi di permanenza non sarà necessario richiedere il visto. Questa misura sembra essere confermata fino al 2025, anche il governo britannico sta pensando di introdurre l’autorizzazione digitale, come l’Esta che è valida in America.

Speciale Test Ammissione