Viaggi

Viaggi, Financial Times sceglie la Sicilia tra le migliori “Fughe d’autunno”

isola-salina
Il turismo in Italia in periodo autunnale è davvero pieno di opportunità. Ecco tutte le migliori mete da visitare in questo autunno 2021 secondo il Financial Times.

L’Italia, quale miglior paese per trascorrere le proprie vacanze autunnali? Il Finacial Times stila una classifica con le migliori mete per una “fuga d’autunno”. Tra le tante mete che possiamo menzionare sicuramente c’è Salina, una delle isole più grandi dell’arcipelago delle Eolie, che è conosciuta per le sue acque meravigliose e le molteplici escursioni organizzate al suo interno.

Malfa, città metropolitana di Messina, in cui è possibile affittare una casa in mezzo alla pura movida. Pollara, tipico luogo in cui poter fare un aperitivo rilassante al tramonto adornato dalle mille sfumature. La Sicilia, attualmente in zona bianca , è pronta ad accogliere i turisti di tutto il mondo, nei suoi luoghi che lasciano senza fiato.

Ma la vera domanda è: cosa assaporare e gustare in questi luoghi?

Le specialità tipiche di questa zona sono molteplici come ad esempio: la zuppa di scorfano all’eoliana, gli involtini di pesce spada, il “pani cunzatu”, coniglio in agrodolce, i sesamini, le melanzane ripiene o l’insalata liparota. Tra i ristoranti più conosciuti ci sono ” E pulera’‘, ”Trattoria da Bartolo” e ”Rosticceria Mancia e Fui”. Luoghi tipici in cui viene esaltata la tipicità dei piatti, la bontà tipica della cucina sicula.

Per quanto riguarda invece l’alloggio, sono molteplici le opportunità, dalla più economica alla più dispendiosa. Capofano si rivela effettivamente uno dei luoghi migliori, ricco di cottage eleganti e di classe, il suo enorme orto, la piscina killer e l’immersione viticola che offre il panorama di altri tempi.

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di Amazon Prime destinati agli studenti e ottieni uno sconto sull'abbonamento tramite LiveUniversity. Iscriviti ora e ottieni tre mesi gratis!

Effettivamente di proprietà della famiglia Tasca d’Almerita, la cui Malvasia, prodotta proprio su questi acri, è stata uno dei due vini serviti a Barack Obama durante la sua ultima visita in Italia.