Scuola

Scuola, arriva la “Super-app” per controllare il Green Pass: come funzionerà

lavagna a scuola
Scuola: arriva una "super-app" per il controllo del Green Pass a scuola e velocizzare le procedure. Ecco tutte le novità che, a breve, vedremo negli istituti.

Mancano ormai pochi giorni all’inizio del nuovo anno scolastico, ma c’è una novità quest’anno. A breve, sarà lanciata un app in grado di controllare il personale scolastico per quanto concerne la validità del green pass.

Super-app a scuola: come funziona

L’app dovrebbe essere pronta entro lunedì prossimo, ovvero la prima data utile nella quale riapriranno le scuole, questa piattaforma ha il compito di garantire un controllo più veloce. La piattaforma sarà collegata col Sistema informativo dell’istruzione (Sidi) e con la Piattaforma nazionale digital green certificate (Pndgc). I presidi hanno il compito di collegarsi al Sidi, inserire le varie credenziali, successivamente apparirà una schermata con i vari codici fiscali del personale. Con l’ultimo click  si avrà l’elenco del personale con un semaforo rosso o verde.

Nel caso di “semaforo rosso”, ci saranno dei provvedimenti verso la persona interessata. Al quinto giorno ci sarà la sospensione dal servizio e dallo stipendio. I presidi desideravano l’app già da adesso, dato che il controllo del personale docenti è un’attività molto complessa.

Nel campo universitario sono in tanti i docenti vaccinati che si mostrano contrari alla certificazione verde, definendola “discriminatoria”.


Università, green pass per esami da casa? La circolare del Miur


Mascherine in classe

Il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi è tornato sul tema di togliere la mascherina se tutti sono vaccinati. Il ministro ha spiegato che il gesto di levare la mascherina “è un segnale forte di ritorno alla normalità”. 

Anche il presidente anp Gianelli è in parte d’accordo a quanto detto dal ministro dell’Istruzione ha dichiarato: “Dal punto di vista della socialità è auspicabile e ci vede d’accordo – continua – ci sono vari problemi tra cui anche la privacy perché noi non possiamo chiedere agli alunni chi è vaccinato e chi no. L’unica possibilità secondo me sarebbe avere un’altra ‘super app’ che ci dica quando in una classe sono tutti vaccinati, senza dirci chi lo è e chi no”.