Catania

Tutti i lavoratori in nero e cibo non tracciato: chiuso bar del Catanese

Controlli in un bar
Foto d'archivio.
Durante dei controlli di routine sono state ritrovate delle irregolarità nello svolgimento dell'esercizio di alcune attività di Zafferana Etnea.

Durante un controllo di routine volto a verificare il pieno rispetto delle regole anti-Covid i carabinieri di Zafferana Etnea (nel Catanese), insieme ai colleghi del n.i.l. di Catania, hanno ispezionato diversi locali riscontrando diverse irregolarità legate alle norme da rispettare sul posto di lavoro.

Più nello specifico, in un bar, posizionato in piazza Umberto, tutti i dipendenti presenti (13 in tutto) lavoravano in nero, senza alcuna comunicazione di inizio lavoro presso la struttura.

Inoltre, all’interno del banco frigo dell’esercizio sono stati scovati anche 13 chili di carne priva di tracciabilità.

Al termine del controllo è stata disposta la sospensione delle operazioni di ristorazione con somministrazione di alimenti e bevande a tempo indeterminato, o meglio fino a quando si rimedierà alle carenze igenico-sanitarie che sono state rilevate.

In totale sono state elevate sanzioni amministrative per una somma di 75 mila euro per tutte le regole che sono state infrante durante l’esercizio.

Speciale Test Ammissione